Perugia, fatta per Ikea
Affare da 200 milioni di euro

Venerdì 9 Giugno 2017 di Luca Benedetti
Il centro commerciale di Collestrada che crescerà anche con l'arrivo di Ikea
PERUGIA - E' fatta per l' Ikea. Giovedì un altro vertice in Comune con Eurocommercial, Coop Centro Italia, il sindaco Andrea Romizi e l'assessore all'Urbanistica, Emanuele Prisco. Ma il segnale netto che l'operazione si farà, a meno di ribaltoni, è stato il segretissimo blitz dei rappresentanti di Ikea Italia a palazzo dei Priori a inizio settimana.
GIovedì chi è uscito dal summit aveva un bel sorriso. E Radio Palazzo racconta che la stretta di mano vale moltissimo. Certo, il progetto è un progetto di massima, ma ormai l'operazione viene data per fatta. Ikea aspetta gli ultimi dettagli e c'è una sottile linea rossa da non travalicare: quella del 20 giugno.
L'accordo è fatto, il piano è pronto. Il Comune ha chiesto a Eurocommercial, che ha il pallino in mano sia dell'area ex Enel che dell'ampliamento di Collestrada, di non utilizzare tutti i 48mila metri quadrati di superficie utile per l'operazione. Ne verranno limati tremila e una parte del taglio toccherà l'ampliamento di Collestrada. Ikea si dovrebbe attestare su poco più della metà della superficie di intervento, tra store e magazzini.
Mancano i dettagli, per esempio un vertice in casa Eurocommercial per dare il via libera al taglio di metratura chiesto da palazzo dei Priori. Ma i bene informati spiegano che la mini sforbiciata non sarà certo un ostacolo.
Piuttosto si fanno i conti sia con Ikea che il nuovo Collestrada. Primark ci sarà, orami viene dato per scontato l'arrivo degli irlandesi dell'abbigliamento low cost che il 2 giugno ha aperto ai Gigli di Firenze, altro centro commerciale in mano a Eurocommercial. Eppoi? Eppoi sono dati per certi l'ampliamento di Zara, Media Wolrd e H&M. Ma non solo. In arrivo una ventina di negozi più piccoli quasi tutti monomarca che non sono presenti in una larga fetta commerciale del centro Italia. In più sono avviati i contati con altri due marchi top, ma solo uno avrà la possibilità di sbarcare a Collestrada.
L'operazione commerciale è di 140 milioni di euro, compresa la parte che i privati metteranno sul comparto strade. Aggiungendoci gli oltre settanta milioni che Anas ha pronti per rifare lo svincolo di Collestrada, l'operazione Ikea sarà un affare da oltre duecento milioni di euro e da mille posti di lavoro.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi