Perugia, cinema itinerante dalla periferia a Monteluce Parte mercoledì la rassegna che è una sfida

Sabato 4 Luglio 2020 di Cristiana Mapelli
PERUGIA - Una cosa così a Perugia non si era mai vista. Quest’estate il cinema sotto le stelle, oltre che protagonista, sarà itinerante. Una iniziativa che è stata resa possibile, grazie all’impegno dalle quattro sale cinematografiche del centro storico, Méliès, Sant’Angelo, PostModernissimo e Zenith che, con il supporto del Comune di Perugia, si sono unite per dar vita a un’inedita esperienza itinerante. “Un’arena, quattro cinema, una città…” è il motto che racchiude lo spirito del progetto, presentato ieri mattina a palazzo della Penna alla presenza dell’assessore alla Cultura Leonardo Varasano, delle “sale indipendenti” Giacomo Caldarelli e Mauro Gatti, con un cartellone di film che animeranno le serate di molte aree a partire da mercoledì e per tutto il mese di agosto.
Dal thriller al film romantico, ma anche il buon cibo della tradizione locale. «L’iniziativa – ha precisato l’assessore Varasano – è nata durante il lockdown da un confronto serrato tra gli esercenti dei quattro cinema che animano il centro. Ne è venuta fuori una novità assoluta perché viene proposta un’offerta all’aperto unitaria. Abbiamo voluto dare l’idea di una città che collabora e che è in grado di coordinarsi al meglio per riservare alla cittadinanza un servizio utile». Le visioni sotto le stelle iniziano nel Parco dell’Arringatore di Pila: con in programma il leggendario, Amarcord di Federico Fellini. La location ospiterà un ricco calendario di proiezioni fino a domenica 19 luglio, quando calerà il sipario con un classico tornato sul grande schermo grazie al regista Chris Sanders, Il richiamo della foresta. All’interno del parco sarà allestito un chiosco a cura dell’Associazione Pro Pila dove poter degustare la tradizionale torta al testo, esclusivamente da asporto. Dal 22 luglio invece l'Arena si sposta a Ponte San Giovanni, all’ex Ristorante Giardino di Via Manzoni; anche qui l'inizio è di quelli "col botto", grazie all'ultima opera di Quentin Tarantino C'era una volta a... Hollywood.  Già ufficializzato il programma fino a domenica 2 agosto, prima che la carovana del cinema si rimetta in moto per le quattro di San Martino in Campo (alla Posta dei Donini), Ponte Pattoli (a Villa Taticchi), Pian di Massiano (al Barton Park) e, infine, il ritorno in città con le proiezioni nella Piazza Nuova di Monteluce. Un modo per riportare vita e socialità dove, a causa dell’emergenza sanitaria da Covid, per troppo tempo c’è stato il silenzio e puntare sulle zone e luoghi, proprio come Monteluce, per una riqualificazione degli spazi.
Le proiezioni inizieranno alle 21, la capienza varierà da 150 a 200 posti, con biglietto d’ingresso di 5 euro. Tutte le informazioni e i programmi dettagliati sono disponibili sul sito www.umbriacinema.it. © RIPRODUZIONE RISERVATA