Che spettacolo questa scienza:
sold out alla Polvese, l'isola di Einstein

Che spettacolo questa scienza: sold out alla Polvese, l'isola di Einstein
2 Minuti di Lettura
Domenica 7 Settembre 2014, 18:08 - Ultimo aggiornamento: 18:15

CASTIGLIONE DEL LAGO – La scienza fa davvero spettacolo. Migliaia e migliaia di persone sono sbarcate a Isola Polvese sul lago Trasimeno per l’edizione 2014 dell’Isola di Einstein.

Un successo di pubblico eccezionale per la tre giorni dedicata al divertimento intelligente organizzata da Psiquadro e promossa dalla Provincia di Perugia.




Un evento unico nel suo genere nel panorama nazionale e internazionale. Più di trenta gli spettacoli in cartellone dal 5 al 7 settembre, senza contare le pillole di scienza per intrattenere i visitatori in attesa di imbarcarsi al molo di partenza e quelli in arrivo. In tre giornate il numero delle performance nelle cinque aree dedicate ha toccato quota settanta.

Nelle cinque aree dell’evento si sono esibiti ospiti internazionali provenienti dalle migliori compagnie e dai più prestigiosi science center d’Europa e del Mediterraneo: Regno Unito, Svizzera, Slovenia, Ungheria, Portogallo, Belgio, Israele e Spagna. Dall’Italia sono arrivati gli animatori del MuSe di Trento, della festa della scienza Fosforo di Senigallia (An), de Le Nuvole di Napoli, de Le Pleiadi di Padova, di Tecnoscienza di Bologna, i circensi di Fuma che ‘nduma di Cuneo insieme a Circoinstabile di Perugia, da Arezzo e Milano. Grazie a loro la scienza è diventata uno spettacolo.

Applausi anche la “prima volta” dell’”Isola di notte”, le due “serate” speciali dell’edizione 2014. Protagonisti di un appuntamento assolutamente da ripetere i Tetraktis, l’arpa laser del Museo del Balì di Saltara e il presidente dell’Inaf, Istituto Nazionale di Astrofisica Giovanni Bignami, che ha incantato il pubblico raccontando la ricerca della vita fuori dal sistema solare.

«Un’edizione strabiliante dai numeri impressionanti - concludono gli organizzatori - che ha coinvolto bambini e adulti in un fine settimana di giochi, dimostrazioni, magia, musica, giocoleria e tanto altro. E così l’Isola di Einstein si conferma un appuntamento imperdibile, un sogno che a forza di numeri record e sorrisi, si è trasformato in una solidissima realtà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA