Perugia, ergastolano evade dal carcere di Capanne. Dodici ore di fuga: preso vicino alla stazione

Perugia, ergastolano evade dal carcere di Capanne. Dodici ore di fuga: preso vicino alla stazione
2 Minuti di Lettura

PERUGIA -  E' durata quasi dodici ore la fuga di Domenico D'Andrea, 38 anni, conosciuto col soprannome di Pippotto. D'Andrea era evaso venerdì mattina verso le 11 dal carcere di Capanne. E' stato preso intorno alle 23 in via Ettore Ricci, nella zona di Fontivegge, nascosto in un boschetto, non lontano dal comando regionale della Guardia di Finanza. Lo hanno preso gli agenti della questura. Dodici ore di fuga in cui D'Andrea potrebbe aver raggiunto Perugia a piedi. Non è escluso che volesse avvicinarsi alla stazione di Fontivegge per cercare, magari il giorno successivo, di trovare un treno con cui lasciare l'Umbria. Ma proprio le stazioni erano controllate con particoloare attenzione nella caccia data all'ergastolano. Nelle ricerche impegnato anche un elicottero dei carabinieri.

D'Andrea è stato condannato all'ergastolo per l'omicidio volontario di un edicolante campano, avvenuto nel 2006. Le prime ricerche da parte di tutte le forze di polizia si sono concentrate in particolare nella zona di Capanne dove si trova la struttura detentiva. Impegnata anche la polizia penitenziaria. D'Andrea aveva scavalcato la recinzione del carcere nella zona dove poteva accedere per eseguire dei lavori legati  ai benefici ottenuti per la buona condotta dopo dieci anni di detenzione.

Venerdì 7 Maggio 2021, 15:53 - Ultimo aggiornamento: 8 Maggio, 11:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA