Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«C'è una bomba in una grotta»
venti metri sotto terra per farla saltare

«C'è una bomba in una grotta» venti metri sotto terra per farla saltare
1 Minuto di Lettura
Giovedì 12 Dicembre 2013, 16:32
ASSISI - Vigili del fuoco sono intervenuti sul monte Subasio, nel comune di Assisi, in localit San Benedetto a seguito del ritrovamento di un ordigno esplosivo all’interno di una grotta, profonda 20 metri.



Una squadra di 5 persone intervenuta dal distaccamento dei vigili del fuoco di Assisi, unitamente a 4 unità SAF (Speleo, Alpino,Fluviale) provenienti dalla sede centrale di Perugia, hanno provveduto ad installare sul posto le attrezzature di ancoraggio e di discesa per calare, in totale sicurezza, all’interno della grotta un artificiere dell’Esercito Italiano dotato dei dispositivi di protezione individuali in dotazione al Corpo Nazionale dei vigili del fuoco.

Tale manovra ha consentito il recupero dell’ordigno risalente al secondo conflitto mondiale.

Una volta riportato in superficie l’ordigno è stato fatto brillare. Le operazioni di recupero e brillamento, coordinate dalla Prefettura di Perugia, si sono concluse dopo circa 3 ore e sono state condotte senza riscontrare danni a persone e cose.
© RIPRODUZIONE RISERVATA