Perugia, abbandono continuato di rifiuti: titolare di una impresa di autodemolizioni ai domiciliari. Deve scontare due mesi e 5 giorni

Perugia, abbandono continuato di rifiuti: titolare di una impresa di autodemolizioni ai domiciliari. Deve scontare due mesi e 5 giorni
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 26 Maggio 2021, 11:27

PERUGIA – Titolare di una impresa di autodemolizioni ai domiciliari per per abbandono continuato di rifiuti. L’arresto è stato eseguito dai carabinieri e l’uomo dovrà espiare una pena di 2 mesi e 5 giorni. I carabinieri di Perugia rispondono alle esigenze di sicurezza del Capoluogo e del suo hinterland; nel caso di specie, dando puntuale esecuzione a provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria. Nel pomeriggio del 24 maggio, infatti, i militari della Stazione di Castel del Piano, al termine di un predisposto servizio, hanno localizzato e arrestato un 60enne italiano, residente a Perugia, già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso in data 4 maggio 2021, dal Tribunale di Sorveglianza di Perugia, dovendo espiare la pena di 2 mesi e 5 giorni di arresto, per il reato di abbandono di rifiuti continuato accertato a Perugia capoluogo in data 1 ottobre 2013. Nella circostanza – riferisce una nota dell’Arma -, l’uomo, titolare di un’impresa di autodemolizioni, era stato denunciato, da personale del Compartimento Polizia Stradale di Perugia, per non aver osservato le prescrizioni contenute e/o imposte nell’autorizzazione relativa alla gestione della ditta di proprietà. Espletate le formalità di rito, l’arrestato è stato condotto presso la propria abitazione, in regime di detenzione domiciliare, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA