Integrativo e assunzioni
Stoppati i piani del Comune

Lunedì 16 Settembre 2019
Palazzo Spada
Integrativo e piano delle assunzioni, il Comune di Terni costretto a rivedere le delibere approvate in passato. Lo stop è arrivato dal Viminale. Palazzo Spada dovrà così rivedere gran parte delle operazioni fatte dall'ex assessore al personale Sonia Bertocco, da poco nominato ad (amministratore delegato di Aman). L'integrativo per tutti i dipendenti comunali era stata firmato dopo un lungo braccio di ferro tra le sigle sindacali, per via delle risorse da distribuire tra i vigili urbani. A spuntarla, in quell'occasione, fu la Uil che incassò il via libera dall'assemblea dei dipendenti prima di rinnovare l'integrativo. Contratto che deve essere rivisto perché «mancano le copertura finanziarie», è la spiegazione che il Viminale ha fornito al nuovo assessore al personale Sara Francescangeli. La stessa motivazione che il Ministero dell'Interno ha dato per lo stop al piano delle assunzioni elaborato dall'ex assessore Bertocco. Ultimo aggiornamento: 12:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma