Terni, Fontana di Piazza Tacito: «Siamo ai ritocchi finali». Ma servono altri 79mila euro

Terni, Fontana di Piazza Tacito: «Siamo ai ritocchi finali». Ma servono altri 79mila euro
di Aurora Provantini
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Ottobre 2021, 18:16

TERNI - «Siamo alle battute finali». Per la fontana dello Zodiaco di Piazza Tacito sembra di stare sempre alle battute finali. L’assessore ai lavori pubblici, Benedetta Salvati, lo aveva già dichiarato il 2 agosto, quando con una operazione delicatissima, che aveva fatto commuovere la stessa vice sindaca, venne posizionato il “castello” di ferro zincato all’interno della vasca. In pratica il restauro di quel monumento simbolo della città, doveva essere terminato entro la fine dell’estete e comunque non più tardi del 25 ottobre. A metà ottobre, il 13 per l’esattezza, invece della data per l’inaugurazione, da Palazzo Spada arriva un’altra dichiarazione della Salvati, sovrapponibile a quella del 2 agosto: «Per la fontana dello Zodiaco di Piazza Tacito siamo agli ultimi ritocchi: con una delibera approvata stamattina dalla giunta comunale sono stati finanziati gli interventi per realizzare una nuova canaletta di sfioro in acciaio inox da posizionare all’interno della sezione della vecchia canalina che, per la sua inaccessibilità, conformazione e stato di danneggiamento, non può più garantire la tenuta stagna, e per la sistemazione del marciapiede che circonda la fontana stessa». In questo caso l’intervento prevede «il riallineamento dei blocchi monolitici esterni del vecchio marciapiede della fontana, al fine di dargli continuità, rimuovendo le insidie dovute al cedimento del terreno di posa». Gli interventi saranno finanziati con 79mila euro e saranno eseguiti nell’immediato «con risorse – spiega Benedetta Salvati – che entro l’anno non sarebbero comunque potute essere impegnate altrimenti nell’ambito delle attività dei lavori pubblici».

«Dopo un impegno così importante per il restauro della Fontana dello Zodiaco, insieme ai tecnici, abbiamo deciso d’intervenire  - sottolinea la vice sindaca  - per garantire che il lavoro fatto non vada a deteriorarsi in pochi anni: questo è l’obiettivo dell’inserimento della canalina in inox. Allo stesso tempo vogliamo rendere bella la fontana anche nelle sue componenti esterne, come il marciapiede che è anch’esso molto particolare e che deve essere adeguatamente sistemato per far da contorno a un monumento come la nostra fontana di Piazza Tacito». «L'ulteriore stanziamento annunciato questa mattina, 13 ottobre 2021, per la riqualificazione della fontana di Piazza Tacito si aggiunge ai 200mila dei giorni scorsi tolti alla sicurezza stradale  e ai 100mila di qualche settimana fa, tolti al recupero funzionale della piazza di Gabelletta – obietta Francesco Filipponi, consigliere d’opposizione (Pd) - e ai tanti altri non preventivati. Verranno investiti infatti altri 79mila per il marciapiede e una canalina di scolo, senza però certezze sulla consegna del cantiere. La messa a disposizione della cittadinanza della fontana di piazza Tacito è per tutti noi importante, al pari comunque di tante altre emergenze, a cominciare da quelle nelle periferie».

© RIPRODUZIONE RISERVATA