Preferenze, show della Porzi
Un seggio in bilico Casciari-Biancarelli
L'unico volto nuovo è Attilio Solinas

L'ex vicepresidente della giunta regionale Carla Casciari
di Federico Fabrizi
2 Minuti di Lettura
Lunedì 1 Giugno 2015, 08:50 - Ultimo aggiornamento: 16:15

PERUGIA - Donatella Porzi miss preferenza. Voti da contare e ricontare, ma al momento Donatella Porzi sarebbe la prima degli eletti.

I numeri assegnerebbero 10 seggi sicuri al Pd (mezzo consiglio regionale). In testa proprio l'ex assessore provinciale Porzi, seguita dal folignate Luca Barberini, quindi Fernanda Cecchini di Città di Castello, Fabio Paparelli primo eletto della provincia di Terni, poi l'ex presidente della Provincia Marco Guasticchi, Attilio Solinas (unica vera novità), il segretario regionale Giacomo Leonelli e a chiudere Gianfranco Chiacchieroni, Eros Brega e Andrea Smacchi.

Se i numeri saranno confermati, fuori l'ex segretario Cgil Mario Bravi, pure il suo predecessore-sfidante Manlio Mariotti. Dubbio sul dodicesimo seggio della maggioranza: l'ex vicepresidente della Giunta Carla Casciari che era sostenuto dal blocco "giovani turchi" (che ora non si chiamano più così) oppure Giuseppe Biancarelli della lista "Umbria più uguale".

Certo un eletto per i socialisti: Silvano Rometti vince il derby del garofano con Massimo Buconi.

Gli 8 seggi dell'opposizione dovrebbero andare 6 al centrodestra (Claudio Ricci, probabilmente insieme al perugino Sergio De Vincenzi della lista "Ricci presidente"; quindi due ai leghisti Valerio Mancini ed Emanuele Fiorini, poi Raffaele Nevi di Fi e Marco Squarta per Fdi) e 2 ai grillini: per il seggio accanto ad Andrea Liberati è testa a testa tra Maria Grazia Carbonari e Claudio Fiorelli.

Resta fuori dal consiglio regionale la lista "Umbria per un'altra Europa". Come pure gli altri schieramenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA