CORONAVIRUS

Orvieto, vertice in comune. Aumentano i positivi Covid, criticità nelle scuole. Controlli in centro sulla movida

Sabato 24 Ottobre 2020 di Monica Riccio

Le problematiche della gestione dell’emergenza Covid-19 all’interno delle scuole sono state al centro della riunione del Centro Operativo Comunale che si è svolta a Orvieto nel pomeriggio di venerdì 23 ottobre nella sede di Fontanelle di Bardano. Oltre alla sindaca, Roberta Tardani, erano presenti la direttrice del Distretto sanitario di Orvieto della Usl Umbria 2, Teresa Urbani, le dirigenti degli Istituti comprensivi Orvieto-Baschi, Antonella Meatta, e Orvieto-Montecchio, Isabella Olimpieri, e i rappresentanti delle scuole superiori della città.

Le principali criticità emerse - secondo quanto si apprende - riguarderebbero l’organizzazione dell’attività didattica a seguito dei casi di positività al Covid-19 riscontrati in alcune scuole. A fronte di un esiguo numero di contagi infatti corrisponde un elevato numero di docenti messi in quarantena fiduciaria con conseguenti ripercussioni sulla programmazione dell’orario scolastico dettate anche dalla difficoltà a provvedere alle sostituzioni degli insegnanti. Attualmente si trovano in isolamento fiduciario domiciliare in attesa di tampone 143 studenti, 58 docenti e 4 collaboratori scolastici e sono cinque le classi intere in quarantena, due classi medie dell'Ic Orvieto-Montecchio, una classe media dell'Ic Orvieto-Baschi, e tre classi del Liceo Scientifico.
 
Dopo i casi di positività, secondo il protocollo di sicurezza, nelle scuole interessate le classi sono state regolarmente chiuse e sanificate con attrezzature e prodotti in uso agli istituti. Aule, laboratori e spazi comuni nelle scuole vengono comunque quotidianamente sanificate a prescindere dalla presenza di contagi. Negli Istituti superiori, come da ordinanza della Regione Umbria, è già stata attivata la didattica a distanza mentre le altre scuole si sono adeguatamente attrezzate per sostenere la Dad nel caso in cui ce ne fosse necessità e dovessero essere emanati provvedimenti più restrittivi per la limitazione della diffusione del Covid-19. 

Per quanto riguarda la situazione sanitaria, la sindaca Tardani ha ricevuto nelle ultime 48 ore la comunicazione dal distretto sanitario di Orvieto dell’Usl Umbria 2 di 11 cittadini residenti e 1 domiciliato nel comune di Orvieto risultati positivi al Covid-19. I soggetti, in alcuni casi asintomatici e in altri con sintomi lievi, sono seguiti dai servizi sanitari territoriali della Usl Umbria 2, dal medico curante e dalle Usca. È in corso l’indagine epidemiologica per ricostruire la mappa dei contatti che saranno posti in isolamento fiduciario in attesa di tampone. 

Attualmente sono 44 i cittadini residenti o domiciliati nel comune di Orvieto per cui è stato disposto l’isolamento contumaciale domiciliare. Oltre 100 i tamponi che vengono effettuati quotidianamente nel distretto sanitario di Orvieto. 

Nella serata di oggi, sabato 24 ottobre, inoltre, come concordato nel corso del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, anche nella Città di Orvieto è stato disposto un servizio di controllo interforze per il rispetto delle disposizioni sulle limitazioni della diffusione dal contagio da Covid-19 con particolare attenzione ai luoghi della movida nel centro storico e agli spazi dove è stato segnalato il rischio di assembramenti.

 

 

Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre, 11:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA