Orvieto, scuolabus e mensa subito attivi dal primo giorno di scuola

Domenica 13 Settembre 2020 di Monica Riccio

Mensa e trasporto scolastico subito operativi fin dal primo giorno di scuola. E' quanto assicura l'ufficio scuola del comune di Orvieto che ha ufficializzato le modalità dei due servizi in relazione al rispetto delle norme anti-Covid per i due istituti comprensivi del territorio, Orvieto-Baschi e Orvieto-Montecchio.

Per quanto riguarda il servizio di refezione scolastica che riguarda infanzia, primaria e secondaria di primo grado, i pasti saranno assicurati dalla società Camst group secondo il calendario dei rientri pomeridiani stabilito dalle rispettive scuole. “Al fine di garantire il rispetto del protocollo di intesa del Ministero dell’Istruzione per l’avvio in sicurezza dell’anno scolastico 2020/21 – spiegano dall'ufficio comunale - verranno effettuati due turni di refezione scolastica in tutti i plessi nei quali non è possibile garantire il rispetto del distanziamento fisico nel locale mensa.” Nessuna variazione sull'importo del buono pasto che resta a 5,50 euro con possibilità di agevolazioni per fasce Isee. Per usufruire delle agevolazioni occorre presentare la certificazione Isee in corso di validità al comune di Orvieto tramite mail all’indirizzo scuola@comune.orvieto.tr.it, allegando copia del documento di identità del richiedente.

Anche il servizio scuolabus sarà attivo fin dal primo giorno di scuola. Dal 14 settembre, giorno di inizio delle lezioni, il parco scuolabus del comune sarà attivo su tutte le tratte già esistenti ma con nuove linee guida. Non sarà invece diversa la quota abbonamento fissata in 33 euro con stessa identità modalità del servizio mensa per la richiesta agevolazioni per fasce Isee. “Il trasporto – spiega il comune - sarà assicurato secondo le modalità stabilite dal Dpcm – Decreto Presidenza Consiglio dei Ministri, in vigore: saranno ammessi al servizio di trasporto soltanto gli studenti che indossano la mascherina per la copertura di naso e bocca, fatta eccezione per gli studenti da 03 e 06 anni; gli studenti dovranno entrare nello scuolabus uno alla volta e sanificare le mani con l’apposito gel disinfettante posto all’interno del mezzo; i genitori sono obbligati a misurare la temperatura corporea ai propri figli prima della salita sul mezzo di trasporto, con divieto assoluto di far accedere allo scuolabus studenti con temperatura superiore a 37,5° o che siano stati a diretto contatto con persone positive al Covid-19 nei 14 giorni precedenti. Le prescrizioni sono oggetto di un “patto di corresponsabilità” che i genitori devono compilare, firmare e inviare, con le stesse modalità della richiesta dei servizi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA