CORONAVIRUS

Nuova impennata di casi Covid nell'Orvietano. Otto in isolamento a Orvieto, uno a Castel Viscardo, a Allerona un isolamento e un ricovero

Domenica 18 Ottobre 2020 di Monica Riccio

Domenica nerissima per il comprensorio Orvietano sul fronte Coronavirus. Sono otto infatti i nuovi provvedimenti di isolamento contumaciale che la sindaca di Orvieto, Roberta Tardani, attraverso apposite ordinanze, ha emesso nella giornata di domenica 18 ottobre nei confronti di altrettanti cittadini residenti nel Comune di Orvieto risultati positivi al Covid-19. "I soggetti - spiega una nota del comune - che presentano sintomi lievi, si trovavano già a casa in isolamento volontario e sono seguiti dai servizi sanitari territoriali della Usl Umbria 2 di Orvieto, dal medico curante e dalle Usca." Attualmente sono 14 le persone residenti o domiciliate nel Comune di Orvieto positive al Covid-19 che si trovano in isolamento contumaciale domiciliare.

Sempre domenica 18 ottobre, la Usl Umbria 2 ha comunicato all'amministrazione comunale di Allerona che due residenti del comune sono risultati positivi al tampone per Covid-19, pertanto il sindaco, Sauro Basili, attraverso apposita ordinanza, ha attivato per il primo l’isolamento contumaciale presso il proprio domicilio, mentre il secondo é ricoverato presso l'Ospedale di Orvieto. "Il concittadino attualmente in isolamento contumaciale si trovava già in isolamento fiduciario - spiega il sindaco - e il Servizio di Igiene e Prevenzione del Distretto di Orvieto sta costantemente monitorando la situazione ed ha avviato, come di consueto, l’indagine epidemiologica per isolare in quarantena fiduciaria i contatti del caso."

Nel frattempo anche al sindaco di Castel Viscardo, Daniele Longaroni, è stata data comunicazione da parte della Usl Umbria 2 della positività Covid per un residente del comune pertanto il sindaco, attraverso apposita ordinanza, ne ha attivato l’isolamento contumaciale presso il proprio domicilio.
"Il nostro concittadino - spiega Longaroni - si trovava già in isolamento fiduciario, e il Servizio di Igiene e Prevenzione del Distretto di Orvieto sta costantemente monitorando la situazione ed ha avviato, come di consueto, l’indagine epidemiologica per isolare in quarantena fiduciaria i contatti del caso positivo.
Al nostro concittadino, che verrà preso in carico dalle Usca del Distretto di Orvieto, vanno gli auguri di pronta guarigione e a tutta la cittadinanza si raccomanda di osservare scrupolosamente le consuete norme di sicurezza per la prevenzione dall'infezione da Covid-19 quali, ad esempio, lavarsi spesso le mani, evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute, evitare abbracci e strette di mano, mantenimento, nei contatti sociali e della distanza interpersonale di almeno un metro, non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani."

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA