Orvieto, il comune installa un distributore di acqua alla spina. Riaperte anche le fontanelle di Ciconia e Sferracavallo

Giovedì 23 Luglio 2020
E’ stato installato lunedì 20 luglio presso il palazzo comunale di Orvieto un distributore di acqua alla spina nell’ambito del programma dell’Auri (Autorità Umbra per Rifiuti e Idrico) per l’eliminazione dell’uso della plastica usa e getta che sta riguardando i principali comuni dell’Umbria. La “fontanella” eroga acqua fresca ed è ad uso dei dipendenti, degli amministratori e degli utenti che frequentano gli spazi del comune. 

L’obiettivo è quello di ridurre al massimo il consumo di acqua in bottiglie di plastica e la loro dispersione nell’ambiente. “L’iniziativa è molto apprezzata e va nella direzione del contenimento degli sprechi e della tutela ambientale – afferma la sindaca e assessora all’Ambiente, Roberta Tardani – la disponibilità di questo servizio sarà molto utile anche nelle occasioni istituzionali dove attualmente vengono utilizzate solo bottigliette di acqua minerale, una problematica che da tempo è all’attenzione dell’Amministrazione Comunale in termini di gestione organizzativa e di costi”. 

“Un’altra buona notizia – conclude - è che dal 22 luglio, saranno nuovamente attive le fontanelle pubbliche collocate dal Servizio Idrico Integrato nei quartieri di Sferracavallo e Ciconia rimaste chiuse durante il lockdown. Una riapertura caldeggiata anche in un recente consiglio comunale e sollecitata presso il Sii dall’Assessore Gianluca Luciani”. © RIPRODUZIONE RISERVATA