METEO

Orvieto è stata la città più calda dell'Umbria: il 31 luglio picco massimo a 41,8 gradi

Sabato 1 Agosto 2020

 E' Orvieto la città più calda dell'Umbria, dove la centralina del Centro funzionale della Protezione civile regionale ha registrato il 31 luglio pomeriggio 41,8 gradi. Tutto il sud della regione è stato comunque investito dall'ondata di calore, con temperature prossime e superiori ai 40 grandi nei principali centri, tra cui Terni (39), San Gemini e Narni scalo (40,7) e Amelia (39,1). A Perugia la colonnina di mercurio ha marcato invece i 37 gradi, così come a Gubbio, mentre a Foligno il termometro è salito fino a 40, a Spoleto si è fermato a 39,2, a Città di Castello a 37,7. Grande caldo anche a ridosso dell'Appennino umbro-marchigiano: a Cascia si sono registrati 38,2 gradi, a Norcia 36,1, mentre a Castelluccio sono stati sfiorati i 30 gradi.  Orvieto la città più calda dell'Umbria, dove la centralina del Centro funzionale della Protezione civile regionale ha registrato oggi pomeriggio 41,8 gradi.
Tutto il sud della regione è stato comunque investito dall'ondata di calore, con temperature prossime e superiori ai 40 grandi nei principali centri, tra cui Terni (39), San Gemini e Narni scalo (40,7) e Amelia (39,1).
A Perugia la colonnina di mercurio ha marcato invece i 37 gradi, così come a Gubbio, mentre a Foligno il termometro è salito fino a 40, a Spoleto si è fermato a 39,2, a Città di
Castello a 37,7.
Grande caldo anche a ridosso dell'Appennino umbro-marchigiano: a Cascia si sono registrati 38,2 gradi, a Norcia 36,1, mentre a Castelluccio sono stati sfiorati i 30 gradi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA