Omicidio di Bastia, i tre ragazzi accusati della morte di Filippo escono dal carcere. Il giudice: «Domiciliari»

Mercoledì 19 Agosto 2020 di Egle Priolo

PERUGIA - Il giudice Natalia Giubilei ha deciso: Brendon, Denis e Kevin possono uscire dal carcere di Capanne.

Il gip, che ieri ha interrogato i tre ragazzi accusati della morte di Filippo Limini fuori da una discoteca a Bastia per l'udienza di convalida, ha infatti disposto questa mattina la misura degli arresti domiciliari. Alternativa che era stata richiesta sempre ieri dai loro avvocati, per la mancanza di esigenze cautelari.
Intanto proseguono le indagini dei carabinieri della Compagnia di Assisi, per ricostruire l'esatta dinamica dell'omicidio.

Ultimo aggiornamento: 11:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA