Thyssenkrupp, l'Europa dà l'ok alla vendita del comparto ascensori

Venerdì 19 Giugno 2020
BERLINO Ok alla vendita del comparto ascensori di Thyssen, che avrebbe dovuto rappresentare il rilancio della multinazionale dell'acciaio. Definita “il più grande affare dell'anno in Europa”, la vendita del comparto ascensori del conglomerato tedesco Thyssenkrupp è stata autorizzata dalla Commissione europea e potrà essere chiusa il 31 luglio prossimo. È quanto comunicato dalla stessa Thyssekrupp, come riferisce il quotidiano “Handelsblatt”. Con la decisione della Commissione europea, l'azienda, da tempo in notevole difficoltà e ora duramente colpita dalla crisi del coronavirus, tanto che ha messo in vendita quattro divisioni su cinque compresa l'acciaieria ternana Ast, potrà ottenere il pagamento dei 17,2 miliardi di euro previsto dalla cessione del settore ascensori. L'operazione è stata conclusa a febbraio scorso, dopo mesi di trattative. L'acquirente è un consorzio formato dai fondi di investimento Advent International (Stati Uniti) e Cinven (Regno Unito), nonché dalla Fondazione Rag di Essen in Renania settentrionale-Vestfalia. Con un valore stimato tra i 12 e i 17 miliardi di euro, il comparto ascensori era il più redditizio di Thyssenkrupp. Al fine di fronteggiare la crisi provocata dalla pandemia di coronavirus, nell'attesa del pagamento da Advent International, Cinven e Fondazione Rag, il conglomerato ha ottenuto dal governo federale aiuti per un miliardo di euro, erogati come prestito dalla banca statale Istituto di credito per la ricostruzione © RIPRODUZIONE RISERVATA