Nuovo ospedale di Terni: presentato in regione il piano da 240 milioni di euro. Novanta giorni per decidere

Martedì 4 Maggio 2021 di Beatrice Martelli
Foto dalla pagina Facebook ufficiale di Luca Coletto

PERUGIA    Continua l’epopea dell’ospedale di Terni, uno dei temi più discussi perché fa parte del mondo delicato della sanità e del depotenziamento delle strutture nell’Umbria meridionale: in data 4 maggio 2021 la realizzazione del nuovo ospedale, chiamato «Polo della Salute», è stato presentato davanti alla presidente della Regione Umbria Donatella Tesei e all’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto; presente all’incontro era anche il sindaco di Terni Leonardo Latini. Il progetto è una collaborazione tra enti pubblici e enti privati che si impegneranno per un totale di 240 milioni di euro, e i rappresentanti che si sono occupati dell’esposizione del piano sono stati Simon Pietro Salini di Salc Spa e Abp Nocivelli. La proposta deve essere esaminata entro 90 giorni,  e, se la Regione riterrà idoneo il progetto, seguirà la messa a bando. Secondo Donatella Tesei e Luca Coletto «La Regione dedica grande attenzione a tutti quei progetti possono valorizzare sempre più il territorio ternano. Tra questi, il rifacimento dell’ospedale cittadino è ovviamente una tessera estremamente importante su cui la Giunta sta convogliando il proprio impegno». «Si tratta di un'occasione importantissima per il nostro territorio e per l'intera regione - ha quindi sostenuto Latini -in linea con quanto auspichiamo per il rafforzamento e l'ammodernamento del polo sanitario pubblico del ternano. S'inserisce nell'ambito dei rapporti positivi avviati da tempo dalla nostra amministrazione comunale con la Regione Umbria e in particolare con la presidente Tesei e con l'assessore Coletto, che, ben comprendendo le esigenze del territorio e la strategicità del nuovo ospedale per la sanità regionale, hanno voluto inserire lo sviluppo del nuovo Polo anche nelle richieste del Pnrr». Secondo il sindaco Latini «Si tratta di un’occasione importantissima per il nostro territorio e per l’intera regione, in linea con quanto auspicato per il rafforzamento e l’ammodernamento del polo sanitario pubblico del ternano»; e conclude: «Aspettiamo l’esito della procedura di legge e comunque ritengo che un nuovo ospedale possa portare un decisivo cambio di passo per il futuro della città a livello di tutela della salute, di posti di lavoro e di attrattività». 

Ultimo aggiornamento: 5 Maggio, 08:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA