Ospedale, valzer dei direttori
silurata Sabrina Socci

Giovedì 16 Luglio 2020
Sabrina Socci
Dopo il valzer dei primari si cambia musica ma sempre valzer è. La scena del palco, adesso, viene presa dai direttori. Si cambia nuovamente all’ospedale di Terni, dopo appena 15 giorni dalla nomina del direttore sanitario e di quello amministrativo da parte del commissario straordinario Pasquale Chiarelli. Lascia la dottoressa Sabrina Socci che ha ricoperto l’incarico di direttore amministravo anche con l’ex commissario Andrea Casciari e riconfermata, appunto da Pasquale Chiarelli. Sembrerebbe che la sua ultima nomina, quella del 30 giugno scorso non sia regolare. Infatti la graduatoria su cui ha attinto il commissario è di fatto scaduta, pertanto la nomina della Socci non andava fatta. Una nuova tegola per il Santa Maria che adesso si trova senza un direttore amministrativo che, però, dovrebbe essere nominato in tempi brevi, per non bloccare l’iter dei concorsi in atto e quelli che programmati. Si parla insistentemente di un professionista che dovrebbe arrivare da Ferrara ma non si conosce il nome. Resta il fatto che, chiunque esso sia, dovrà ricominciare da capo il lavoro intrapreso dalla Socci, inevitabilmente con ricadute sui tempi di attuazione di nomine e concorsi. Ma c’è anche il direttore sanitario Sandro Vendetti che potrebbe venire sostituito. Vendetti ha gestito l’intero periodo della pandemia. Nella nomine di giugno e stato nuovamente confermato «temporaneamente e per motivi di opportunità e di continuità, e fino alla nomina del direttore sanitario aziendale», spiega la delibera del commissario Chiarelli. Situazione simile anche all’Usl 2 dove la direzione amministrativa, come facente funzione, è stata attribuita alla dottoressa Davina Boco a decorrere dal 1 luglio e fino alla nomina del direttore amministrativo aziendale. Mandato pieno, invece, (sempre fino al 31 dicembre) per il direttore sanitario Camillo Giammartino . © RIPRODUZIONE RISERVATA