Nell'estate 2020 concerti da Assisi
a Norcia: anche Elio Germano dopo
Silvestri, Brunori, Motta e Gualazzi

Mercoledì 15 Luglio 2020 di Michele Bellucci

PERUGIA - «Un manifestazione nata quattro anni fa per portare negli incredibili scenari naturali che abbiamo in Umbria eventi che non impattino sull'ambiente. Quando lo scorso aprile ci siamo resi conto che già prima dell’emergenza Covid facevamo eventi per 1.000 persone in luoghi dove che potrebbero starcene 20.000… ci siamo detti che era il caso di provarci anche quest’anno!». Nelle parole del direttore artistico Gianluca Liberali è racchiuso lo spirito della nuova edizione di Suoni Controvento in programma ad agosto, un festival di arti performative che anziché fermarsi, come purtroppo tanti altri hanno scelto o si sono visti costretti a fare nell’estate 2020, alza ancor più il livello e si prende un posto di tutto rispetto tra i principali eventi culturali della regione; del resto la peculiarità di questo Festival rappresenta ad oggi il massimo per mantenere il distanziamento e divertirsi in sicurezza. Nel programma della quarta edizione, presentato ieri mattina in Regione, una serie di appuntamenti che vanno dai concerti in luoghi ameni fino a presentazioni letterarie da seguire facendo trekking, con altri eventi dall’appeal trasversale che come di consueto prenderanno vita sulle pendici del Monte Cucco e, da quest’anno, toccheranno anche molti altri luoghi: «Prevedevamo un'estate fermi a casa - ha spiegato ieri mattina in conferenza stampa Lucia Fiumi presidente dell’Associazione Umbra della Canzone e della Musica d’Autore, che organizza Suoni Controvento - invece siamo riusciti a dar vita a qualcosa di bello, con artisti molto importanti ed eventi all'interno di location incredibili. Le normative anti-Covid hanno fatto aumentare i costi organizzativi di oltre il 10% e in alcuni casi il gap raddoppia, ma vogliamo fare qualcosa di buono per l’Umbria attraverso un festival che sarà estremamente sicuro, organizzato senza scopo di lucro». Tra gli appuntamenti musicali più attesi il concerto del cantautore Brunori SAS domenica 2 agosto a Pian di Spille (già sold-out dopo appena 72 ore), poi Motta che sabato 8 a Val di Ranco presenterà il suo libro regalando un piccolo live acustico (evento riservato a 200 persone), l’appuntamento con Fabrizio Bosso e Luciano Biondini all'Eremo di Serrasanta di Gualdo Tadino il 9 e la tappa del tour di Daniele Silvestri a Cortigno di Norcia. Altre “chicche” i due concerti in vigna (Raphael Gualazzi il 22 nei vigneti di Arnaldo Caprai a Montefalco e l’accoppiata Giovanni Guidi-Francesco Bearzatti tra i filari di Terre Margaritelli a Torgiano) mentre assolutamente da non perdere il “Viaggio al termine della notte” con Elio Germano e Teho Teardo previsto per il 29 agosto alla Rocca Superiore di Assisi.

«Questa è senz’altro un’estate singolare - ammette Liberali - con molti artisti che sono in tour con produzioni più leggere, alcuni quasi “con la chitarra sulle spalle”. Quindi abbiamo potuto mantenere un livello molto alto». L’iniziativa si realizza con il sostegno della Regione Umbria, della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, del Gal Alta Umbria e di tutti i Comuni che ospitano i singoli eventi; tra le collaborazioni quelle con Università degli Uomini Originari di Costacciaro, Conservatorio "Francesco Morlacchi”, Accademia di Belle Arti "Pietro Vannucci", CAMS dell’UniPg, Tramontana guide dell'Appennino, L'Olivo e la Ginestra, Proloco di Costacciaro e Proloco di Sigillo. «Conoscevo già questo progetto - ha dichiarato la presidente regionale Donatella Tesei - ma un format simile in un momento così complicato è perfetto. Valorizza i luoghi bellissimi, tranquilli e sicuri dell’Umbria, una regione che deve ripartire grazie al lavoro di squadra». Secondo l’assessore alle politiche agricole Roberto Morroni «quando era a repentaglio la possibilità di fare questa edizione, ne è uscita un'opportunità. Ora rappresenta qualcosa di ancor più ambizioso, è l'inizio di una nuova stagione che pone l'accento sul volto sostenibile dell'Umbria»; «ho partecipato in passato e posso garantire che è una proposta davvero originale» ha ammesso la presidente del Gal Alta Umbria Giuliana Falaschi; «per noi è un appuntamento abituale e lo sosteniamo perché interessa diversi ambiti, non solo quello culturale ma anche quello dello sviluppo territoriale» ha confermato Daniele Moretti della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Gli eventi saranno quasi tutti a ingresso gratuito, a parte i principali concerti perché, come spiegano gli organizzatori, «senza biglietto quest'anno non ce l'avremmo mai fatta, li abbiamo però tenuti al minimo possibile».

IL PROGRAMMA COMPLETO
Venerdì 31 luglio (21.30) lungo il centro storico di Sigillo inaugurazione del festival con le proiezioni delle opere degli studenti dell’ABA: “Ri-Tratti” di Daniela Gjyzeli, “Alone Unknown” di Alessandro Toscani, “Tutto è fermo” di Giulia Piacci, “Isole” di Giulia Discanno, “Ambienti” di Laura Tartaglini. Una serie di mostre a cura dei docenti dell'ABA dei corsi di Pittura e Grafica d’arte, Lucilla Ragni e Stefano Mosena.

Sabato 01 agosto (16.00) trekking con delitto “Assassinio al chiaro di luna” nella foresta “Madre dei Faggi” sul Monte Cucco. Alle 21.00 in piazza San Sebastiano a Fossato di Vico concerto "Dall'Olimpo al Monte Cucco" dedicato alla figura di Orazio Antinori con Iàkovos Moysiàdis (liuto greco, liuto cretese, bouzouki), Periklìs Vràkhnos (violino) e Alessandro Puglia (fiati e percussioni).

Da domenica 2 a giovedì 13 agosto la chiesa sconsacrata di San Cristoforo a Fossato di Vico ospiterà il gioco ad enigmi “Il tesoro del Condottiero” (escape room). Alle 16.15 Pian di Spille il suggestivo concerto in acustico di Brunori SAS.

Sabato 8 agosto al Bosco delle Cese sul Monte Cucco torna il trekking letterario “Libri in Cammino”, escursione con lo scrittore e giornalista Angelo Ferracuti che presenterà il suo libro "La metà del cielo" (alle 17.00). Alle 17.30 a Val di Ranco a Sigillo presentazione del libro “Vivere la musica. Affrontare gli ostacoli, i cattivi maestri e le folli regole del gioco” di Motta, con esibizione in acustico del cantautore.

Alle 21.30 all’Arco Etrusco di Scheggia Giovanni Petrini al flauto, Terukazu Komatsu al violino, Madalina Teodorescu alla viola, Tommaso Bruschi al violoncello eseguiranno il “Quartetto in RE minore per flauto e archi” di Paisiello e il “Quartetto in RE maggiore per flauto e archi” di Mozart; poi “Trio londinese n° 1 per due flauti e violoncello” di Haydn con Giovanni Petrini al flauto, Denise Tamburi al flauto e Tommaso Bruschi al violoncello.

Domenica 9 agosto alle 09.00 alla piazzetta di Pascelupo concerto-escursione che vedrà protagonisti Ciro Serrapica (sax contralto) e Giovanni Tramonti (sax contralto e baritono) mentre alle ore 11.30 si scenderà lungo la Forra del Rio Freddo (massimo 50 persone). Alle 17.00 a Val di Ranco lo scrittore e conduttore radiofonico Luca Crovi presenterà il libro "L'ultima canzone del Naviglio" con accompagnamento musicale di Raffaele Kohler alla tromba e Stefano Crovi alla chitarra. Alle 17.30 l'Eremo di Serrasanta a Gualdo Tadino accoglierà "Face to Face", progetto del trombettista Fabrizio Bosso e del fisarmonicista Luciano Biondini (evento riservato per 200 persone).

Lunedì 10 agosto in piazza Romana a Colbassano (Fossato di Vico) concerto sotto le stelle di Sara Jane Ceccarelli (alle 21.00), con Maria Sole Fazi in apertura.

Il 13 agosto nell'affascinante scenario del Monte Sella a Cortigno (Norcia) tappa del “La cosa giusta tour 2020” di Daniele Silvestri.

Il 22 agosto alle 18.30 i vigneti della Cantina Arnaldo Caprai di Montefalco ospiteranno il live di Raphael Gualazzi, dopo l’apertura in piano-solo di Francesco Demegni. Altro live in vigna anche il giorno dopo, questa volta da Terre Margaritelli di Torgiano con Giovanni Guidi e Francesco Bearzatti (alle 18.30).

Ultimo concerto il 29 agosto alle 21.00 alla Rocca Superiore di Assisi: il duo d’eccezione Elio Germano e Teho Teardo porterà in scena il suggestivo “Viaggio al termine della notte” liberamente tratto dal capolavoro di Louis-Ferdinand Céline.

Chiusura il 6 settembre con un altro appuntamento di “Libri in Cammino”; sul Monte Subasio la scrittrice Gabriella Genisi presenterà il suo ultimo libro "I quattro cantoni" (alle 09.30).

© RIPRODUZIONE RISERVATA