Ospedale di Narni: i pazienti contagiati
trasferiti a 130 chilometri di distanza

Lunedì 26 Ottobre 2020
Ospedale di Narni

NARNI Con difficoltà ma alla fine tutti i malati contagiati dell’ospedale di Narni sono stati trasferiti in principal modo a Città di Castello, che è “ospedale covid” di riferimento a 130 chilometri di distanza. A questo punto il Reparto “medicina” della struttura sanitaria sta per essere sanificato per poi riprendere la normale funzionalità che manca ormai da una decina di giorni e che è costato anche un allargamento del contagio ad un ortopedico e due infermiere. Tutto era partito da un paziente proveniente da Terni che è entrato negativo e si è posivizzato all'interno dell'ospedale. Fatto sta che tutto questo ha determinato un abbassamento del livello di operatività dell’intero ospedale sino ad ora con la “blindatura” del terzo piano, accessibile sono dopo una protezione massima. E si alzano forte allora anche la voce della politica che vuole una maggiore attenzione per l’ospedale a partire dai Cinque stelle e dal vicesindaco socialista, Marco Mercuri, pronto a intraprendere di nuovo lo sciopero della fame in assenza di risposte.

Ultimo aggiornamento: 13:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA