Narni, torna "presenze di Arte Contemporanea". L'anima artistica del Festival della Sociologia

Narni, torna "presenze di Arte Contemporanea". L'anima artistica del Festival della Sociologia
2 Minuti di Lettura
Martedì 4 Ottobre 2022, 17:14

NARNI Insieme al Festival della Sociologia arriva "Una, nessuna, centomila. Presenze di Arte Contemporanea”, la mostra evento organizzata dall'associazione Minerva, sotto la direzione artistica di Mauro Pulcinella con la collaborazione di Ugo Antinori Roberto Rapaccini ed Alberto Tessore, che sottolinea lo stretto legame ideale fra la sociologia e le moderne espressioni della creatività.
Dal 6 al 16 ottobre, nel complesso monumentale di San Domenico - auditorium Mauro Bortolotti e i sotterranei di palazzo dei Priori, nell'allestimento curato da Mariacristina Angeli con la collaborazione di Gianni Carnevali e Sergio Meloni, saranno presenti artisti provenienti da diverse regioni, le Accademie d’Arte di Roma e Perugia, il Liceo artistico ‘Metelli’ di Terni, l’Istituto Superiore Gandhi di Narni, e i Centri Diurni Il Faro e Cirp.

Il 6 ottobre, sera dell’inaugurazione, andrà in scena lo spettacolo di Sand Art  "Mutaforma"  di Michela Crisostomi, nel quale la forma perderà il suo ordine, divenendo errante, transitoria, generativa di un nuovo cosmo.

«Un allestimento -raccontano dall'organizzazione - pensato per evidenziare lo stretto legame ideale fra le scienze sociologiche e le moderne espressioni della creatività».

Fra gli appuntamenti in programma la presentazione del libro “Il corpo solitario. L’autoscatto nella fotografia contemporanea” di Giorgio Bonomi, filosofo, giornalista, autore di numerosi libri, critico d’arte, curatore di mostre e conferenza e quella del libro di Pietro Paolo Marconi “20 anni di televisione: Quello che non si poteva dire” alla presenza dei giornalisti Andrea Chioni e Carmen Lasorella.


Ingresso libero per tutte le manifestazioni dal lunedì al venerdì 17.30 /20 e sabato e domenica 16 / 20.

© RIPRODUZIONE RISERVATA