Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Narni Scalo, furto in appartamento. Ladri in fuga "beccati" grazie al gps

Narni Scalo, furto in appartamento. Ladri in fuga "beccati" grazie al gps
di Francesca Tomassini
2 Minuti di Lettura
Martedì 9 Agosto 2022, 11:38 - Ultimo aggiornamento: 11:40

Traditi dal gps. Erano in fuga dopo aver svaligiato un appartamento a Narni Scalo ma non avevano fatto i conti con la tecnologia e sono stati "beccati". 

Un furto messo a segno nella tarda mattinata di ieri, 8 agosto, ai danni di una signora residente allo Scalo che rientrando a casa ha trovato tutto sottosopra. Monili e gioielli in oro, la refurtiva. 

A mettere gli investigatori sulla pista giusta, una seconda segnalazione, arrivata in caserma poco dopo quella del furto. Un'auto di grossa cilindrata, una Jeep Renegade grigio scuro, con a bordo alcuni uomini che andavano in giro a chiedere se ci fossero appartamenti in vendita nella zona. La stessa macchina che era stata notata nelle vicinanze della casa svaligiata. 

Una dinamica che ha insospettito le forze dell'ordine. Da un primo controllo effettuato dai Carabinieri, è emerso che l'auto era stata noleggiata da una società di Aosta, un modello dotato di gps che ha permesso ai militari di rintracciarla e diramare l'ordine di intercettazione.  

Operazione messa a segno dalla Polizia Stradale di Arezzo all’altezza del casello autostradale di Valdichiana. A bordo del veicolo cinque uomini, tutti con precedenti specifici. 

Durante la perquisizione, nell'auto sono stati trovati arnesi da scasso e alcuni dei gioielli rubati. In particolare degli orecchini che la vittima ha ricosciuto come propri. I cinque sono stati denunciati per i reati di furto in abitazione aggravato in concorso (artt. 110, 424 bis e 625 n.5 c.p.) e per il possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli (artt. 110 e 707 c.p.).

© RIPRODUZIONE RISERVATA