Narni, risolto il giallo su Babbo Natale. Denunciate due studentesse universitarie

Narni, risolto il giallo su Babbo Natale. Denunciate due studentesse universitarie
di Francesca Tomassini
2 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Dicembre 2021, 19:48 - Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre, 13:41

NARNI Torna a casa il Babbo Natale rubato agli Scolopi, denunciate due studentesse universitarie. Dopo un'indagine lampo a seguito di una denuncia contro ignoti formulata dal Comune di Narni, i Carabinieri hanno restituito la preziosa statuetta al sindaco De Rebotti che l'ha fatta immediatamente rimettere al suo posto. Così da ieri, Babbo Natale ha potuto tornare sotto il porticato del palazzo del Comune ad accogliere i bambini che ogni anno si recano a consegnargli la letterina e a posare per una foto. «Babbo Natale è tornato -ha scritto De Rebotti- grazie alla nostra stazione di Narni dei Carabinieri ed al suo comandante che questa mattina ce lo ha riconsegnato. Ora torna agli Scolopi dove lo avevano messo i ragazzi e le ragazze del Centro Il Faro per l'allestimento natalizio». Come tutti gli anni, anche quest'anno era stata allestita la solita scena. Abete, cassetta delle lettere, un piccolo trono e, ovviamente, l'immancabile Babbo Natale. Una riproduzione in plastica del più amato da grandi e piccini, alta circa un metro che ormai da anni è diventata una presenza molto attesa. Ma, tempo qualche ora, e del Babbo Natale non c'era più traccia. Una notizia che ha fatto parlare di se proprio per la gratuità del gesto e che ha sollevato qualche indignazione in chi ci ha visto un pizzico di cattiveria nei confronti dei più piccoli. In ogni caso, che si fosse trattato di una bravata era apparso subito chiaro, quello che nessuno avrebbe immaginato è che le autrici fossero due ventenni incensurate. Ma le telecamere di sorveglianza non possono mentire e le due incaute buontempone sono state inchiodate dalle immagini, che le hanno riprese proprio nell'atto di portarsi via Babbo Natale, identificate e chiamate a rispondere dello "scherzetto" natalizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA