Narni, eseguito un intervento di sostituzione del tendine. Prima volta in una struttura pubblica umbra.

Narni, eseguito un intervento di sostituzione del tendine. Prima volta in una struttura pubblica umbra.
di Francesca Tomassini
2 Minuti di Lettura

NARNI Intervento di trasposizione del tendine della spalla. Prima volta in una struttura pubblica umbra.  E' successo nei giorni scorsi all'ospedale di Narni, dove lo staff chirurgico degli ospedali di Foligno e Narni, utilizzando una tecnica chirurgica mininvasiva, ha  effettuato l'intervento di trasposizione del tendine del gran dorsale su un paziente che presentava una lesione dei tendini della cuffia dei rotatori non riparabile. Con l'ausilio dell'artroscopia, i chirurghi hanno sostituito i tendini irrimediabilmente danneggiati con un tendine sano prelevato dall’ascella del paziente stesso.

L’intervento, eseguito dal dottor Enrico Sebastiani, in équipe con il dottor Leonardo Pasotti, l’anestesista dottoressa Patrizia Cembram e gli infermieri Eleonora Caromani e Ilaria Radici, è perfettamente riuscito.

Ora il paziente si sottoporrà ad un protocollo riabilitativo specifico.

L'intervento è frutto di un lavoro sinergico tra il reparto di Ortopedia e Traumatologia di Narni, diretto dal dottor Dino Scaia e quello di Foligno, diretto dal dottor Giacomo Picuti.

“Il paziente presentava una lesione di vecchia data di due tendini della spalla - ha spiegato il dottor Enrico Sebastiani, ortopedico membro del reparto di Ortopedia e Traumatologia di Foligno - che non poteva essere riparata visto il lungo tempo trascorso e la scarsa qualità dei tendini residui. Abbiamo quindi utilizzato un tendine sano, il gran dorsale e lo abbiamo posizionato al posto dei tendini lesionati in modo da vicariarne la funzione. Le alternative sarebbero stati interventi palliativi oppure l’impianto di una protesi inversa, che però è sconsigliabile nel lavoratore manuale. Credo che questo intervento - ha proseguito - sia la dimostrazione tangibile della fatto che la nostra Usl Umbria 2 e, in generale, la sanità pubblica hanno affrontato con grande forza questo momento così difficile e lungo. Non solo abbiamo fronteggiato una emergenza enorme come quella del Covid 19, ma abbiamo continuato, con grande impegno, il lavoro di sviluppo e di evoluzione di nuove tecniche per migliorare la vita dei propri pazienti. Siamo la dimostrazione che i professionisti che compongono la sanità pubblica - conclude il dottor Sebastiani - continuano a svolgere il loro lavoro con passione e dedizione, nonostante le enormi difficoltà di questo periodo".

 

Mercoledì 5 Maggio 2021, 13:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA