Narni diventerà “Città Teatro” dal 2 al 4 ottobre. In arrivo un'altra manifestazione culturale

Sabato 19 Settembre 2020
Moni Ovada
TERNI Dal 2 al 4 ottobre prossimo altra novità nel centro storico di Narni, che diventerà “Narni Città Teatro”, una rassegna organizzata da Ilaria Ceci e Davide Sacco. La rassegna, che ha il pieno appoggio del Comune di Narni, si prefigge di coinvolgere l’intera città ed ogni suo spazio, per la fruizione di teatro di ogni livello. Ma è anche una scommessa della città che ha voluto spingere su queste iniziative culturali, la sua rinascita riuscendovi in pieno, sino ad ora. Per la prima edizione, tre giorni intensi con spettacoli al Teatro Comunale Manini, all’Auditorium Bortolotti, per poi spostarsi all'aperto, a Piazza dei Priori, per poi tornare in luoghi iconici come la Sala Alvinio Misciano del Teatro Comunale Manini, la Sala Consiliare e l'Ala Deruta (ex Refettorio Sant’Agostino) ed altri angoli della città, dove verranno rappresentati i venti eventi che il duo Ceci – Sacco, ha programmato per questa prima edizione del festival.

Da segnalare lo spettacolo, "Il primo miracolo di Gesù Bambino", tratto da "Mistero Buffo" di Dario Fo e Franca Rame, messo in scena dall'attore Matthias Martelli per la regia di Eugenio Allegri, da poco respinto” da Massa Martana e per questo fonte di tante polemiche. E’ anche prevista la partecipazione di Moni Ovadia, personaggio ben conosciuto a Narni, ma anche Andrea Argentieri, Stefano Romagnoli ed altri ancora. A ben vedere era dagli Anni Ottanta che non si tenevano dei festival strutturati di teatro, dal tempo del regista Carlo Infante e la sua "opera Prima" che aveva una valenza nazionale. Ultimo aggiornamento: 19:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA