Narni: Corsa all'Anello, su il sipario sulla 51esima edizione

Martedì 23 Aprile 2019 di Marcello Guerrieri
la conferenza di presentazione della Corsa all'Anello di Narni
NARNI E’ stato presentato stamattina nella sede della Corsa all’Anello a Palazzo dei Priori, il programma della 51esima edizione, alla presenza del vice presidente della Regione Umbria Fabio Paparelli, del sindaco di Narni Francesco De Rebotti, dell’assessore alla Corsa all’Anello Silva Bernardini, del responsabile Federico Montesi. La festa dedicata al patrono San Giovenale, inizierà domani, 24 aprile, con il passaggio del banditore e l'apertura della tipiche osterie e si concluderà il 12 maggio con l'avvincente gara equestre la 51esima edizione della Corsa all'Anello di Narni.
Vie imbandierate ed illuminate dal chiarore delle fiaccole, taverne con tipici piatti medievali ed ancora spettacoli, rievocazioni, danze storiche rappresentano il fulcro della Corsa all’Anello che attira a Narni ogni anno migliaia di visitatori che rimangono ammaliati dalle suggestioni di un centro storico che si veste di Medioevo e che quest’anno avrà come tema il viaggio, “L’andar per vie. I viandanti nel Medioevo”.  
Più di cento gli eventi in programma, tra i quali spiccano le manifestazioni della tradizione a partire dalle giornate medievali (Mezule il 26 aprile, Fraporta e Santa Maria l’1 maggio), l’offerta dei ceri e la liberazione del prigioniero in Cattedrale (2 maggio), la messa solenne, la processione in onore di San Giovenale e la corsa storica (3 maggio) che conterà la partecipazione della travel blogger Manuela Vitulli e le suggestive cerimonie di investitura dei cavalieri (Fraporta 8, Santa Maria 9, Mezule 10 maggio) che faranno da preludio al clou della festa con il corteo storico (11 maggio) che avrà come madrina l’attrice e modella olandese Sunna Neufeglise e la Corsa all’Anello (12 maggio) che vedrà la contesa dell’ambito anello d’argento tra i terzieri di Mezule, dai colori bianconeri, Fraporta, dal vessillo rossoblù e Santa Maria, colorata di arancioviola. La Corsa quest’anno per la prima volta si disputerà nel nuovo Campo de li Giochi che verrà inaugurato il 25 aprile alle 16.
Molte saranno le mostre in programma che spazieranno dall’arte medievale a quella contemporanea. Da segnalare la mostra personale dell'artista Franco Passalacqua “Nature” che verrà allestita a Palazzo dei Priori, quest'anno scrigno culturale della Corsa all'Anello. Sempre nel Palazzo ci sarà “La cassa del tempo”, percorso tra strumenti a percussione, una mostra fotografica sulla festa dedicata a San Giovenale e l'esposizione dei bravii. In centro storico verrà allestito invece “Il sentiero del tempo”, un cammino della memoria da piazza Garibaldi a piazza dei Priori, attraverso suggestivi filmati della Corsa all'Anello.
Spazio anche alle conferenze ed ai concerti, in primis “Stella Spendens” (canti di pellegrinaggio e devozione al tempo della Corsa all'Anello), concerto dell'ensemble Micrologus insieme ai Narnia Cantores diretti dal Maestro Simone Sorini che si terrà mercoledì 24 aprile alle 21.30 al teatro comunale Manini.
Due saranno le giornate dedicate interamente al Medioevo, il 4 ed il 5 maggio, con un grande ed atteso evento che si intitolerà “Mercanti, mestieri, ambienti, storie e racconti”, un viaggio nella storia per le vie della Narni trecentesca alla scoperta di luoghi, personaggi e tradizioni. Un percorso che, partendo dal grande mercato medievale si snoderà tra ambienti storici ricostruiti, spettacoli e concerti. Ci sarà spazio anche per i bambini con due giornate del Medioevo dei piccoli, il 29 ed il 30 aprile, dedicate interamente a loro.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La nuova frontiera del golf: imbucare tirando con i piedi

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma