Musica e concerti con la luce del giorno, ecco come ti "sistemo" il coprifuoco

Musica e concerti con la luce del giorno, ecco come ti "sistemo" il coprifuoco
di Paolo Grassi
2 Minuti di Lettura

TERNI - Ripartire col pranzo e la cena, ma visto il coprifuoco delle ore 22 con cui dover convivere, meglio spostare la musica dalla sera al giorno. Niente più "serate", per ora, ma "giornate". Scelta che ha fatto, a Terni, il locale di ristorazione posto all'interno degli spazi culturali del Caos, tra l'altro prima attività del centro arti ad aver ricominciato nel primo giorno delle riaperture, il lunedì, visto che i musei e gli uffici hanno fissato la riapertura al giovedì. Si riparte con il pranzo e anche con la cena, dunque con pasti somministrati rigorosamente all'aperto, come stabilisce la normativa. "Speriamo almeno - dice sorridendo uno dei gestori, Andrea Leonardi - che il tempo regga e non faccia capricci". Una riapertura giudicata positiva. Già al primo giorno, pranzo con alcuni tavoli prenotati qualche giorno prima, ma anche boom di prenotazioni per l'aperitivo del tardo pomeriggio e per la cena. C'è stato, però, da affrontare il problema della musica, visto che il locale organizza, in regime di normalità, concerti ed eventi musicali proprio per le serate. Ma siccome c'è il coprifuoco e non si può andare oltre alle 22, si sposta l'orario dei concerti. "Presto ricominceremo con questi concerti e intrattenimenti di tipo musicale - dice Leonardi - ma allieteranno il pranzo. Siamo già al lavoro proprio per avere alcuni eventi. Per farli svolgere, utilizzeremo come palco la gradinata posta proprio di fronte al locale e allo spazio dove abbiamo i nostri tavoli". Difficile, ancora, capire se e come le persone abituate a frequentare locali e ristoranti per pranzi e cene (e concerti) cercheranno di tornare alle loro vecchie abitudini. "Come primo giorno - spiega Leonardi - è sempre difficile capire bene la situazione. Viviamo alla giornata, cercando di capire giorno dopo giorno come le cose potranno evolversi. Il coprifuoco delle ore 22? Cerchiamo anche lì di gestire la cosa con razionalità e buon senso e nel rispetto delle disposizioni, confidando anche nella comprensione e nella collaborazione dei nostri clienti".

Lunedì 26 Aprile 2021, 16:54 - Ultimo aggiornamento: 20:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA