Mostro di Foligno, Luigi Chiatti è ancora socialmente pericoloso: non può tornare libero

Mercoledì 9 Settembre 2020
Luigi Chiatti durante il processo
FOLIGNO -  È ancora socialmente pericoloso Luigi Chiatti, colui che si definì il "mostro di Foligno" dopo avere ucciso tra il 1992 e il 1993  Simone Allegretti, quattro anni, e Lorenzo Paolucci, 13. Lo ha stabilito il giudice di sorveglianza di Cagliari. Chiatti dovrà quindi rimanere ancora nella Residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza di Capoterra, in Sardegna.
La sua pericolosità sociale viene valutata dal giudice ogni due anni. La misura di sicurezza teoricamente potrebbe durare a vita.  È ancora socialmente pericoloso Luigi Chiatti, colui che si definì il 'mostro di Folignò dopo avere ucciso tra il 1992 e il 1993 nella città umbra Simone Allegretti, quattro anni, e Lorenzo Paolucci, 13. Lo ha stabilito il giudice di sorveglianza di Cagliari. Chiatti dovrà quindi rimanere ancora nella Residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza di Capoterra, in Sardegna. La sua pericolosità sociale viene valutata dal giudice ogni due anni. La misura di sicurezza teoricamente potrebbe durare a vita.  © RIPRODUZIONE RISERVATA