Moria di gatti a Orvieto e nel comprensorio. Tardani: «contrastare ogni fenomeno di violenza»

Moria di gatti a Orvieto e nel comprensorio. Tardani: «contrastare ogni fenomeno di violenza»
di Monica Riccio
2 Minuti di Lettura
Sabato 21 Agosto 2021, 11:03 - Ultimo aggiornamento: 11:15

Nel centro storico di Orvieto, ma anche nel comprensorio, da qualche settimana si sta verificando una inaspettata e immotivata morìa di gatti.

La questione, presumibilmente dovuta ad avvelenamento, è stata sollevata durante l'ultimo consiglio comunale dal consigliere Alessio Tempesta (Progetto Orvieto): «Tutte le amministrazioni comunali hanno il dovere di tutelare gli animali e, ad Orvieto, abbiamo dimostrato ampia attenzione e sensibilità, la nostra città è amica degli animali

«Si tratta di un fenomeno increscioso che si sta verificando in queste ultime settimane – ha spiegato la sindaca Roberta Tardani - vale la pena ricordare che si tratta di un reato punito dalla legge. L’Asl è stata informata e verrà effettuato l’esame autoptico su uno dei gatti trovati morti. Recentemente abbiamo riconosciuto alcune colonie feline e il lavoro importante dei volontari che se ne occupano. Siamo anche intervenuti per la ripresa delle sterilizzazioni che è uno degli strumenti che abbiamo a disposizione per contenere la proliferazione. Faremo i passaggi necessari per contrastare ogni fenomeno di violenza e utilizzando gli strumenti che abbiamo a disposizione per tutelare gli animali.»

© RIPRODUZIONE RISERVATA