Tempesta meteo su Perugia: auto distrutte dagli alberi e volo dirottato

Tempesta meteo su Perugia: auto distrutte dagli alberi e volo dirottato
3 Minuti di Lettura
Sabato 1 Ottobre 2022, 07:00

PERUGIA - Oltre 100 millimetri di acqua e grandine, alberi che crollano su auto e le distruggono, almeno quattro ore di circolazione stradale paralizzata e oltre duecento richieste d’aiuto: sono solo alcuni flash per raccontare un’altra giornata estremamente critica sul fronte del maltempo, con le piogge abbondanti che se da un lato sono necessarie per ristabilire l’equilibrio idrico dopo mesi di siccità dall’altro stanno creando una serie di disagi notevoli. 
La tempesta si abbatte con una violenza impressionante sulla città intorno a mezzogiorno: dopo le avvisaglie notturne, a metà giornata oltre mezzora di pioggia e grandine hanno il potere di mandare in tilt il traffico che inizia a farsi importante, vista l’ora di punta, in tutta la zona intorno alla stazione. Una coda infinita di auto lungo tutta via Settevalli, fino alla stazione, e poi ancora lungo via Mario Angeloni, via Mentana, via Sicilia, via Palermo, la Pallotta, via Fonti Coperte: un muro di macchine che ha costretto poco dopo le quindici, dunque oltre due ore dopo lo scatenarsi della tempesta, gli agenti della polizia locale a chiudere l’accesso a diverse vie (specie via Palermo e altre confluenti sulla stazione) cercando di far defluire il traffico sul Raccordo per alleggerire la situazione.

«Su alcuni punti della città sono caduti oltre 70 millimetri di pioggia» sottolineavano a metà pomeriggio gli esperti di Perugiameteo.it con i millimetri che visto anche il violento acquazzone di ieri sera sono saliti inevitabilmente a cento,
Altrettanto inevitabili vari incidenti stradali, anche se il rischio maggiore lo hanno passato coloro che si sono visti crollare gli alberi sulle proprie auto: la foto al centro della pagina racconta drammaticamente quanto accaduto nel primo pomeriggio di ieri a Prepo, con un’auto distrutta dalla caduta di un albero. Duecento, gli interventi che conteranno i vigili del fuoco in tarda serata. E oggi già comincerà la conta dei danni per allagamenti e strade rovinate.
Il maltempo ha colpito forte anche all’aeroporto, che è stato chiuso, così come diversi quartieri sono rimasti per diverse ore senza corrente. Paura infine ieri mattina alla Materna Alfabetagamma di Ponte d’Oddi: allagamenti anche all’interno. Le maestre e personale di supporto hanno gestito la situazione spostando i bambini nelle aule più sicure.

© RIPRODUZIONE RISERVATA