Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Meno chilometri e meno linee: tutti i tagli al trasporto urbano a Terni

Meno chilometri e meno linee: tutti i tagli al trasporto urbano a Terni
di Paolo Grassi
4 Minuti di Lettura
Martedì 5 Luglio 2022, 07:27

Il taglio d’estate, è servito. Coi nuovi orari degli autobus urbani della stagione calda, la forbice entra in azione. Nel 2022 lo fa due volte. C’è da razionalizzare, c’è anche da risparmiare e, nel periodo dell’anno con le scuole chiuse e con più persone in ferie, calano le corse di linea e i chilometri percorsi dai mezzi. Bus Italia ha messo a punto gli orari per l’estate, in vigore dal 27 giugno, con ulteriori ritocchi della cadenza già di per sé ridotta il 10 giugno all’indomani della chiusura delle scuole.

Ecco cosa cambia, rispetto all’orario pieno invernale. Nell’urbano di Terni, in generale, su tutte la rete, mancano tutte le corse e tutti i bus per le scuole (e ci sta), ma tante linee subiscono drastiche riduzioni. Meno colpita dal provvedimento la periferia sud ovest della città, tagli nella periferia nord dove si sopperisce grazie a più linee, ridimensionamenti per la periferia est. Festivi quasi invariati, ma non si applicano il 15 agosto, quando viaggeranno in città solo la linea 5 (nel percorso festivo) e quella interna al cimitero (invariata nei feriali rispetto all’orario invernale) con un festivo speciale di Ferragosto. Nella periferia nord, la linea 3, da Cesi Scalo, passa da ogni 25 minuti a ogni 35, ma nella zona (Gabelletta e Borgo Rivo) transitano anche i mezzi della linea 5 con cadenza che resta invariata. Nella linea 1 per Vallemicero restano una sola corsa verso il centro e due dal centro. La zona est vede la linea 6 passare da corse ogni 20 minuti a corse ogni 40. Corse ridotte anche nella linea 14 per Toano. Nella zona di via Narni e della Polymer, il taglio riguarda la linea 11 che resta con 5 corse giornaliere, ma restano invariate le linee 9 e 10. Invariata anche la linea Sabbione-Maratta (12), mentre quella che va da Maratta a Borgo Rivo, la 13, d’estate è soppressa. La linea H, dall’ospedale alle piscine dello stadio, viene dimezzata, visto che viaggia solo fino alle ore 14 e sono tolte tutte le corse successive. Dimezzata anche la linea 4 per Cospea, con cadenza ogni ora e non più ogni mezz’ora. Stessa cosa per la 2 di San Giovanni, per di più con una corsa in meno la mattina. La 14/ per Collestatte e San Liberatore, resta con due sole corse la mattina dai borghi e tre da Terni. Riguardo alle linee per la Cascata delle Marmore, la 7 e la 7/ restano invariate, ma le corse restano comunque troppo poche, vista la valenza turistica del luogo. Invariate anche la cadenza della linea 21U per Pentima e quella della 8 per Larviano. Tagli anche nell’urbano di Amelia, dove dal Comune si fa sentire l’assessore ai trasporti Alberto Rini che chiede un incontro urgente alla presidente della Regione Donatella Tesei e all’assessore Enrico Melasecche per concordare delle correzioni. «Siamo preoccupati – dice - per scelte attuate senza una più ampia partecipazione e che penalizzano il territorio. Come nel 2019, ci siamo attivati per ridurre gli impatti sui cittadini. I fruitori del servizio sono per lo più le categorie vulnerabili, economicamente svantaggiate, o disabili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA