Melezzole, Marietta compie 108 anni. L'elisir di lunga vita:«un pò di vino e poca acqua»

Venerdì 7 Agosto 2020 di Francesca Tomassini
MELEZZOLE - Due figli, sei nipoti e undici pronipoti. Sono questi i numeri della vita di Augusta Giontella, conosciuta da tutti come Marietta, che  si aggiungono a quello di un vero e proprio record: 108 anni oggi. La persona più anziana di tutta la Provincia di Terni e la 103esima in Italia. Classe 1912 Marietta arriva a Melezzole a seguito del marito. Una vita spesa nei campi e a lavorare per la famiglia. "Nonna -racconta il nipote Luca- è sempre stata una donna energica e molto autonoma. Adesso ci vede poco e anche l'udito va così così, ma è ancora curiosa e arzilla. Si interessa di tutto quel che le succede intorno raccontato attraverso i nostri occhi e le nostre orecchie". Spirito indomito, di fronte alle difficoltà quotidiane e alle prove della vita. "Fino a 103 anni -racconta ancora Luca- nonna è stata benissimo. Si muoveva in autonomia e faceva da sola tutte le sue cose. Poi purtroppo si è rotta il femore. Quando si è trattato di decidere sull'opportunità dell'intervento, mio padre ha chiesto consiglio al medico che gli ha risposto "se fosse mia madre io la opererei, la sua ha il fisico di un'ottantenne"". E il dottore di ragione ne aveva da vendere. Perchè non solo Marietta si è ripresa dall'intervento ma dopo poche settimane, a 103 anni suonati, ha ricominciato a camminare. Una roccia, tanto piccola quanto piena di energia e forza vitale. "Marietta -ha precisato Valentina la moglie di Luca - è fortissima, nonostante l'eta e qualche piccolo acciacco non prende una medicina. Certo adesso ha l'aiuto di una badante, ma questo è quanto". Sull'elisir di lunga vita non hanno dubbi ed entrambi rispondono in coro sorridendo "il vino, e poca acqua. Senza ubriacarsi per carità, ma un pò ogni giorno. E con una bottiglia d'acqua ci fa una settimana".  Stamattina è andato a renderle omaggio anche il sindaco di Montecchio Federico Gori che le ha portato in dono un mazzo di rose rosse. "Quando mi ha visto - ha raccontato fra il divertito e il commosso - mi ha detto “Sindaco pòzzi sta sempre bene, ma fino a 100 anni e non più, perché dopo se fiotta troppo”".  Ultimo aggiornamento: 19:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA