Lugnano, allarme servizi sanitari territoriali. Il sindaco Filiberti chiede un incontro pubblico ai vertici Asl e regionali

Lugnano, allarme servizi sanitari territoriali. Il sindaco Filiberti chiede un incontro pubblico ai vertici Asl e regionali
di Francesca Tomassini
3 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Dicembre 2022, 19:33

LUGNANO IN TEVERINA Sanità territoriale. Carenza di medici di medicina generale, postazione guardia medica chiuse e punti di primo soccorso ridotti al lumicino.

Rompe gli indugi il sindaco Gianluca Filiberti che prende carta e penna e scrive alla Regione, ai direttore dell'Asl e ai colleghi Sindaci dell'Amerino. 

Sul tavolo, il problema dei servizi sanitari sul territorio in particolare quelli relativi ai medici di medicina generale, il servizio di continuità assistenziale (guardia medica) e di primo soccorso. 


«Dopo numerosi solleciti dei cittadini e dell’Associazione Anap di Confartigianato - ha scritto lo stesso Filiberti in una nota - ho scritto all'Assessore Regionale Umbria, al Direttore Asl e Sindaci dell’Amerino (Amelia, Attigliano, Alviano, Guardea, Giove e Penna in Teverina), chiedendo un incontro pubblico sulle problematiche legate alla Sanità Locale».

Un'iniziativa che per il momento ha ricevuto riscontro soltanto dal sindaco di Guardea Giampiero Lattanzi. 

Questo il testo:

«Il sottoscritto Gianluca Filiberti Sindaco del Comune di Lugnano in Teverina,
- considerate le sempre crescenti richieste avanzate dai concittadini aventi ad oggetto il ripristino del Servizio di Guardia Medica nel comune di Lugnano in Teverina, servizio esteso ad un bacino di utenza comprendente tutti i comuni dell’Area Amerina, interrotto improvvisamente da circa un anno in via provvisoria;

- vista l’ingente problematica della carenza dei medici di base, dovuta anche al fatto che i medici collocati a riposo nei limitrofi comuni a Lugnano non sono stati sostituiti, creando ulteriore disagio sanitario sull’intero territorio Amerino;
- appurato che tale carenza di medici è presente anche all’interno delle ambulanze di primo soccorso;
- tenuto conto della sollecitazione, dell’interesse e della preoccupazione degli associati Anap della Confartigianato sul tema in questione;
- atteso che tale problematica sanitaria si ripercuote gravemente sul nostro territorio, costringendo i cittadini a rivolgersi ai vicini nosocomi, con l’effetto di intasare anche i servizi di pronto soccorso di Terni e Orvieto;
tutto ciò premesso e ritenuto, con la presente si richiede un incontro pubblico, da svolgersi presso la sala Consiliare del Comune di Lugnano in Teverina sul tema in questione, anche alla presenza di tutti i Sindaci interessati che vorranno partecipare, nonché dei rappresentati dell’Associazione Anap di Confartigianato che tutela gli anziani, i pensionati e i cittadini tutti, nella data che vorrete accordarci. Considerata l’importanza e l’urgenza dei temi posti, si confida in un cortese sollecito riscontro.
Con i migliori saluti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA