Emanuele Musini, l'imprenditore eugubino sposa la principessa del Liechtenstein

Annunciata Astrid Giuseppina Veronica di Liechtenstein con Emanuele Musini
di Massimo Boccucci
3 Minuti di Lettura

GUBBIO - La principessa del Liechtenstein e l'eugubino. Eccola l'ultima favola che rompe gli schemi nell'incrocio d'amore tra sangue blu con la borghesia. Lui è il quarantaduenne Emanuele Musini, investitore imprenditore nel settore medicale. Lei si chiama Maria Annunciata Astrid Giuseppina Veronica di Liechtenstein, per tutti Annunziata, 36 anni, figlia maggiore del principe Nikolaus di Liechtenstein e della principessa Margaretha di Lussemburgo. Si stanno ultimando i preparativi per il rito civile nella villa della Tenuta di Fassia, incantevole angolo di verde con 480 ettari di natura incontaminata e protetta che s'immerge nello splendore della campagna Umbra, circondati da laghi privati, boschi ad alto fusto e campi biologici, alle porte di Gubbio nella frazione di Ponte d'Assi lungo la vecchia strada Eugubina. Il 26 giugno sarà un amico eugubino della coppia a celebrare e si ritroveranno un'ottantina di persone per il pranzo gestito da una nota famiglia di ristoratori eugubini. Top secret la lista degli invitati, non escludendo qualche testa coronata anche se la cerimonia religiosa ci sarà in un secondo momento a Vienna.

Mara Venier torna a casa dopo l'intervento: come sta la conduttrice di Domenica in

L'amore tra i due si è rafforzato in queste colline, oltre che tra New York e il principato del Liechtenstein, il quarto Stato più piccolo d'Europa lungo 25 chilometri con circa 39mila abitanti di lingua tedesca (pure se molti parlano il walser, un dialetto alemanno) tra Austria e Svizzera, uno dei due soli Paesi al mondo doppiamente senza sbocchi sul mare e senza forze armate, centro culturale e finanziario conosciuto pure per i castelli medievali, i paesaggi alpini e i tanti sentieri con Vaduz capitale. Lei è molto alla mano, appassionata di opere d'arte collezionate anche al museo nazionale Kunstmuseum Liechtenstein.

Orietta Berti, Fedez e Achille Lauro: il singolo "Mille" è già un tormentone

Emanuele Musini ha fatto la sua strada da co-fondatore di Pillo Healt, al di là dell'attività di famiglia lasciata agli eredi dal padre Nicolò, con la nonna Elena Mancini molto conosciuta in città, trovando risalto con l'operazione Pillo, intelligent personal assistant progettato per aiutare le persone a stare in salute (un robot che conosce le calorie dei soft drink, tiene d'occhio il bebè nella culla e avverte quando è l'ora dei medicinali). Per il rito civile e il pranzo la coppia ha scelto i luoghi eugubini della fanciullezza di Emanuele, nel complesso di ettari e casali intorno alla villa utilizzata per cerimonie e feste.

Winnie Pooh e la Regina Elisabetta compiono 95 anni, la Disney dedica un cortometraggio a entrambi

Lui ha fatto per anni la spola con gli Stati uniti, scelta controcorrente per un ragazzo formatosi nelle migliori scuole internazionali, conseguendo la laurea in media studies con business studies presso l'università dell'East Anglia, per poi fare esperienza in aziende come Sant'Anna Energy, Tdf, Brw & Partners. Entra in una dinastia tra le più antiche e prestigiose del vecchio continente, da cui il principato prende il nome. Il suocero, principe Nikolaus è il terzogenito di Francesco Giuseppe II Principe del Liechtenstein, che nel 1982 a Notre-Dame ha sposato la principessa Margherita di Lussemburgo, quarta figlia di Giovanni di Lussemburgo e di Giuseppina Carlotta del Belgio, sorella minore di Enrico attuale granduca del Lussemburgo. Questa famiglia proviene dal castello di Liechtenstein in Bassa Austria, che ha posseduto dal 1140 al XIII secolo e dal 1807 in poi. Attraverso i secoli la dinastia ha acquisito vaste aree di terreno, prevalentemente in Moravia, Bassa Austria, Slesia e Stiria. Adesso in questa gloriosa storia entrano anche un po' di Gubbio e sangue umbro

Venerdì 11 Giugno 2021, 08:30 - Ultimo aggiornamento: 22:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA