Le "Black Sheeps" sul palco
prima di J-Ax e Gigi D'Alessio

Lunedì 24 Agosto 2020 di Aurora Provantini

TERNI Le Pecore Nere volano verso nuovi traguardi. Ilaria Pileri, architetto, e Claudia Carletti, agente di viaggio, sono le cantanti rock ternane che non si fermano nemmeno davanti al Covid-19. «Abbiamo approfittato del lockdown per scrivere i brani del prossimo album, che è il secondo. Da casa, confrontandoci in videochiamata, mantenendo i contatti con i vari impresari, abbiamo lavorato tanto per poter riprendere al più presto da dove avevamo lasciato». 
Nascono nel 2009, come gruppo. Dopo anni di cover e collaborazioni importanti con i locali del centro Italia, sentono la necessità, nel settembre 2017, di darsi una nuova veste e cominciano a scrivere il loro primo album dal titolo “Non Aspettarmi Sveglio”, che esce nel 2019. 
A capofitto dentro la musica rock, Ilaria Pileri e Claudia Carletti, da sempre amiche, decidono di mettere le loro professioni in secondo piano e buttarsi nella carriera musicale creando l’immagine delle cattive ragazze:" Black Sheeps", ovvero Pecore Nere. «Per il cinquanta per cento cantautrici e per l’altro cinquanta per cento rock» - ripetono in coro. Scrivono il loro primo inedito “Contromano nel Cielo”, che vince il contest “Sanremo Doc 2018”. L’anno seguente, a Roma e a Terni, presentano il frutto del loro lavoro e il video che è anche un concentrato di vita: dieci brani che toccano temi forti come la violenza sulle donne fino alla voglia di vivere e cantare a squarciagola. Sabato 29 agosto le Pecore Nere, pardon le “Black Sheeps”, saliranno sul palco dell’aeroporto di Forlì per l’evento ImaginAction (il Drive In più grande del mondo) prima di J-Ax e Gigi D’Alessio, dal momento che sono finaliste al concorso “Young Imaginaction Award” con “L’ultimo Giro” e relativo video clip.
“L’ultimo Giro” è il brano di lancio del loro primo cd “Non aspettarmi sveglio”, che incarna proprio lo spirito delle due cantautrici ternane, «perché ogni notte può essere quella giusta per giocarsi la vita al black jack e male che vada farsi offrire l’ultimo giro» – dichiarano Ilaria e Claudia, chiamate ad esibirsi al festival accanto ad ospiti come Marco Masini, Mario Biondi, Noemi, Edoardo Bennato, i Trevis , Fabrizio Moro.
Parte degli incassi verrà devoluto alla filiera dei lavoratori della musica. Nella stessa sera di sabato 29 agosto verrà anche decretato il vincitore del “Young Imaginaction Award”, con la proiezione del proprio videoclip. 
Hanno ripreso ad esibirsi a luglio, sul palco di Santa Severa durante il Caffeina Festival. «In questo anno inedito – spiega Ilaria - pieno di instabilità ed incertezza, abbiamo continuato a lavorare con la stessa energia di sempre».
«Siamo anche riuscite, tra le altre cose, a conquistarci la finale del Premio Mia Martini che si disputerà dall’8 all’11 settembre» – sottolinea Claudia. E il 25 settembre le “Black Sheeps” saranno ospiti al prestigioso Premio Margutta di Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA