Casa svaligiata due volte in 24 ore
la disperazione dei proprietari:
«Siamo in balia dei ladri»

Casa svaligiata due volte in 24 ore la disperazione dei proprietari: «Siamo in balia dei ladri»
di Monica Di Lecce
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Gennaio 2022, 09:29

TERNI Abitazione derubata due volte a distanza di 24 ore l’una dall’altra. E’ accaduto in via Marche, a ridosso di Borgo Bovio. I ladri hanno agito intorno alle 18 e, approfittando dell’assenza dei proprietari, hanno ripulito la casa una prima volta lunedì sera, mentre martedì l’hanno svuotata di ciò che era rimasto il giorno prima. La seconda incursione è stata per certi versi più ‘devastante’ della prima: il o i ladri hanno rovistato e messo a soqquadro molte più stanze rispetto alla visita della sera precedente e sono scesi anche nella taverna che era stata ‘risparmiata’ lunedì. Difficile dire se si sia trattato della stessa mano o se i proprietari siano stati così sfortunati da ‘attrarre’ l’attenzione di malviventi diversi. Resta il fatto che mai avrebbero immaginato di vedervi violata la propria abitazione a distanza così ravvicinata. A dare l’allarme martedì è stato un vicino di casa che ha sentito il cane abbaiare. Pare che abbia visto anche l’ombra di una persona saltare dal muricciolo dell’abitazione svaligiata ma l’oscurità ha favorito la fuga del ladro. Sul posto è intervenuta la polizia che non ha potuto far altro che constatare il furto e raccogliere gli elementi utili alle indagini. L’abitazione fa parte di un complesso residenziale nel quale, a detta dell’amministratore di condominio, Venio Minicucci, in maniera quasi ciclica si verificano questi fatti. «Sarà il decimo colpo che questo condominio subisce – racconta – abbiamo notato che i furti, da qualche tempo a questa parte, avvengono sempre nello stesso periodo». Il complesso conta 50 abitazioni tra case a schiera monofamiliari e appartamenti e 65 garage. «Quando hanno colpito, i ladri hanno svaligiato indistintamente sia gli appartamenti che le case – prosegue Venio Menicucci – ma ciò che fa più rabbia questa volta è il doppio colpo per due giorni consecutivi. Una cosa del genere è impensabile. A parte il senso di insicurezza e di impotenza che questi episodi lasciano, i residenti sono stanchi di queste ripetute incursioni». La ‘vigilanza’ da parte dei condomini da sola non basta, come ha dimostrato il furto di martedì sera, per questo i residenti stanno studiando altre forme di protezione. «Stiamo ragionando concretamente sulla possibilità di installare a breve un sistema di videosorveglianza dell’intero complesso residenziale – riferisce Minicucci – che si estende su un’area piuttosto ampia. Nonostante il progetto di installare le telecamere sia piuttosto impegnativo dal punto di vista tecnico ed economico, siamo anche consapevoli, alla luce di questi fatti, che sia una delle migliori soluzioni per la sicurezza del complesso». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA