La solidarietà ha un cuore grande: l'Umbria aiuta Momna bimba pakistana di 4 anni gravemente malata

Martedì 15 Dicembre 2020 di Giovanni Camirri
La solidarietà ha un cuore grande: l'Umbria aiuta Momna bimba pakistana di 4 anni gravemente malata

FOLIGNO - E’ arrivata ieri in Umbria la bambina pakistana di 4 anni gravemente malata per la quale è partita da Foligno una operazione sanitaria e umanitaria tesa a darle le cure necessarie. La bimba avrebbe una probabile malattia ematologica. Probabile perché si è in attesa di diagnosi certa. Dal Pakistan il quadro clinico della piccola, che si chiama Momna, è arrivato a Foligno e ieri la piccola è arrivata in aereo a Roma. Ad attendere Momna e la mamma che l’ha seguita in questo complesso viaggio c’era l’ambulanza messa a disposizione dalla Pubblica Assistenza Croce Bianca di Foligno con l’equipaggio composto dall’autista Marco Sabati e da Leonardo Napoleoni, neolaureato in Infermieristica che ha messo a frutto, in questa sua prima esperienza sul campo, quanto appreso negli anni di studio. L’ambulanza ha poi raggiunto l’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia dove Momna è stata sottoposto ad una serie di complessi accertamenti tesi, appunto, alla diagnosi certa e, quindi, all’avvio del conseguente iter sanitario di cura. Tutto ha preso le mosse da Foligno dove il quadro clinico pakistano della piccola è arrivato nelle mani di Enzo Napoleoni, tecnico di laboratorio biomedico, che lavora in Anatomia Patologica all’ospedale “San Giovanni Battista” a Foligno. Quel referto è stato poi studiato dai colleghi del Laboratorio Analisi diretto dal primario dottor Silvio Canino e da una prima ipotesi non è stato possibile escludere che possa trattarsi di una grave forma di malattia ematologica che necessita di essere trattata quanto prima. Subito è nata spontaneamente una raccolta fondi per sostenere la piccola, che ha coinvolto i reparti di Anatomia Patologica e il Laboratorio Analisi. Da Foligno è stata avviata una catena umanitaria per sostenere questa piccola paziente che vive una complessa situazione legata alla patologia che l’affligge Per raccontare il calvario che Momna sta vivendo e le sue necessità, prime fra tutte quelle legate alle cure, è stata creata una pagina Facebook che si chiama “tutti insieme per Momna”. Attraverso quella stessa pagina, e anche contattando il numero di telefono cellulare 3205577145, si potrà chiedere come poter contribuire per aiutare la piccola di 4 anni al fine di darle il giusto sostegno. “Vogliamo ringraziare – hanno detto i familiari della piccola . Tutti quanti hanno reso possibile l’arrivo di Momna in Italia ed ora in Umbria. Diciamo grazie alle autorità, alla Farnesina, e alle tante persone che si sono mosse e ci hanno seguito in questo percorso che porta la piccola verso una speranza”. Un gesto importante soprattutto in questa fase segnata dalla Pandemia da Covid 19 dove la sanità pubblica è già pesantemente messa alla prova stando in prima linea. Ed anche un segnale importante di solidarietà e di amore nel senso più bello del Natale: il dono. Nelle prossime ore il quadro clinico di Momna verrà definito e si capirà meglio quale male affligge la piccola. Le cose da fare sono ancora tante ma l’inizio, nel segno della solidarietà, ha reso possibile ciò che sembrava essere impossibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA