COVID

Morto per covid Aldebrano Micheli, fu docente Nato in Germania, sindacalista e artefice del museo delle armi.

Lunedì 8 Marzo 2021
Morto per covid Aldebrano Micheli, fu docente Nato in Germania, sindacalista e artefice del museo delle armi.

TERNI - Dalla scuola Nato europea fino al suo impegno diretto in favore del museo delle armi al Polo per l'armamento leggero, con il ruolo di consigliere del museo internazionale delle armi leggere. Del museo, è stato anche uno dei diretti artefici. Terni è in lutto per la scomparsa del generale Aldebrano Micheli, che ha dedicato al sua vita da pensionato proprio in favore dell'esposizione delle armi. Il covid gli è stato fatale. Da ufficiale dell'esercito, dal 2003 al 2006 è stato anche di docente alla Nato school di Oberammergau (in Germania), dove insegnava come ci si difende dalle armi atomiche e di distruzione di massa. Laureato in fisica con indirizzo applicativo in biofisica delle radiazioni, nella sua carriera militare ha prestato servizio a Ferrara, alla scuola di guerra di Civitavecchia e al comando del battaglione Nbc di Rieti. A Terni, è stato capo del servizio di protezione e prevenzione alla fabbrica d'armi. Andò in pensione nel 2007 con i gradi di colonnello di artiglieria contraerea leggera, pochi mesi dopo aver concluso la sua esperienza da docente alla Nato school tedesca. Da lì in poi, il suo impegno è stato tutto per l'iniziativa espositiva, visto che era anche direttore tecnico dell'associazione "Amici del museo delle armi". Nel 2011 ha pubblicato un libro dedicato alla storia della fabbrica d'armi ternana. Era anche coordinatore nazionale responsabile del Sindacato per il Comparto Sicurezza e Difesa e responsabile dei siti di archeologia industriale del Centro studi Malfatti.

Ultimo aggiornamento: 9 Marzo, 12:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA