La "regina" Elisabetta passeggia per le vie di Orvieto

La "regina" Elisabetta passeggia per le vie di Orvieto
di Monica Riccio
3 Minuti di Lettura
Sabato 11 Settembre 2021, 16:43 - Ultimo aggiornamento: 12 Settembre, 20:47

God save the Queen. E la protegga sempre anche se proprio proprio non è Her Majesty. E la protegga ancora di più e meglio se a fare il verso alla regina delle regine, Elisabetta II, è una sosia a dir poco perfetta che nella mattina di sabato 11 settembre è arrivata a Orvieto e con tre guardie reali, a scorta della regal persona, ha passeggiato per via del Corso, via Duomo e infine è arrivata al cospetto del Duomo. 

Lei è Solidea Paggioro di Adria (Rovigo), ed è già molto conosciuta per la sua performance che l’ha portata, insieme alle sue fidate guardie, ad esibirsi a Roma, Milano, Venezia, Rimini, Matera, Firenze, Verona, Padova, Ferrara, Vicenza, Rovigo, Bologna, Bari e perfino a Londra, dove avrebbe ricevuto i complimenti della Regina in persona.

Ad accompagnarla le sue guardie reali, Mattia Mincuzzi, Roberto Spinello e Sergio Pescara. 

Questa a dir poco stravagante avventura, che porta i quattro in giro per l'Italia partecipando a volte a iniziative benefiche e in sostegno di attività sociali, è partita per scherzo nel 2016 in occasione della sfilata delle carrozze organizzata ad Adria dalla associazione ‘Adria Nostra’ di cui Solidea fa parte. Fu subito un successo, replicato poi al carnevale di Venezia, e così, a quanto pare, è diventata una cosa seria.

A Orvieto la "regina" Elisabetta, al secolo Solidea, è arrivata con una mise degna della ben più regale Elisabetta: un tailleur color lilla con tanto di cappellino d'ordinanza. Impeccabili le guardie in uniforme regale accanto a lei.

Tanta la curiosità degli orvietani che hanno incontrato "her majesty" a spasso sotto la Torre del Moro. Impassibile ma non troppo Solidea che ha salutato tutti con sorriso e mano alzata, proprio come avrebbe fatto la vera Elisabetta.

I quattro poi sono ripartiti alla volta della prossima tappa. Unica nota triste, accanto a lei non c'era il principe Filippo, ma anche i sosia, purtroppo, devono fare i conti con la vita. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA