CORONAVIRUS

La Notte dei Ricercatori, Terni protagonista e le scuole partecipano

Mercoledì 25 Novembre 2020 di Aurora Provantini

La Notte Europea dei Ricercatori non si ferma. Migliaia di ricercatori incontreranno come sempre centinaia di migliaia di persone di ogni età quest’anno anche online. La pandemia in atto ha infatti reso necessario ripensare la progettazione degli eventi in termini di distanziamento, facendo nel contempo emergere nuove proposte e nuove modalità di incontro. L’evento, promosso dalla Commissione Europea a partire dal 2005, ha l’obiettivo di dare spazio al dialogo tra cittadini e ricercatori in tutta Europa, per far conoscere il ruolo ed il valore della ricerca nella società e per il futuro, per evidenziare l'impatto della ricerca sulla vita quotidiana e per motivare i giovani ad intraprendere carriere scientifiche. Sharper 2020 si svolge ad Ancona, Cagliari, Camerino, Catania, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Terni, Torino e Trieste. In attesa dell’evento conclusivo previsto per il 27 novembre, a partire dal 18 del mese corrente si sono susseguiti online una serie di esperimenti e seminari divulgativi con l’obiettivo di diffondere la cultura scientifica e di far conoscere il lavoro dei ricercatori in un contesto informale e stimolante.  

L'Itt di Terni. Gli studenti dell’Istituto Tecnico Tecnologico “Allievi Sangallo” di Terni  mossi dall’interesse e dalla curiosità per la ricerca, hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa proposta e hanno partecipato ai convegni online organizzati direttamente dall’Università degli Studi di Perugia - Polo Scientifico Didattico di Terni inerenti  lo studio del ritmo circadiano, al comportamento criminale e tecniche investigative con riferimenti a noti fatti di cronaca e webinar su una cucina per nanostrutture intelligenti.  A chiusura dell’evento, alcune classi dell’ Istituto ”Allievi Sangallo” parteciperanno al torneo “17 Passi per il futuro” dedicato alla tematica dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. La competizione online coinvolgerà altri istituti secondari del territorio ternano. La classe vincitrice riceverà in premio libri sui  temi scientifici e della sostenibilità, argomento quest’ultimo quanto mai attuale e che rientra nell’insegnamento trasversale dell’educazione civica istituito da settembre nelle scuole di ogni ordine e grado. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA