DONNE

L'estate in musica: dietro ai festival
dell'Umbria sud tanti talenti al femminile

Domenica 18 Agosto 2019 di Vanna Ugolini
TERNI Vi state divertendo questa estate? Sappiate che avete potuto partecipare a eventi, concerto, spettacoli di danza e masterclass in tutta l'Umbria del Sud soprattutto grazie alle donne. Artiste a loro volta, che si sono rimboccate le maniche e hanno organizzato dietro le quinte gli eventi che hanno arricchito (e lo stanno ancora facendo) le notti di molte delle città dell'Umbria Sud.
Da Terni a Narni, da Acquasparta a San Gemini a Piediluco, le sere d'estate sono (quasi) tutte tinte di rosa. In pista ci sono ancora Annalisa Pellegrini, che cura il Festival Federico Cesi. Una rassegna itinerante che coniuga la musica, la cultura, mostre e convegni. «Il Festival, di carattere sempre più internazionale, offre concerti a ingresso gratuito. Il debutto è stato il 7 luglio a San Gemini, la chiusura sarà ad Amelia, domenica 25 agosto, con un evento che vedrà protagonista Ashley Solomon, famoso traversiere, responsabile del dipartimento di Musica antica del Royal College di Londra e fondatore e direttore del Florilegium Ensemble». Il festival punta ad appuntamenti di alto livello:«Si colloca da sempre nei piccoli borghi umbri, facendo della cultura e della musica un modo per esaltarne la bellezza e la possibilità di conoscenza da parte di un turismo culturale che diventa risorsa importante per il territorio».
Musica classica ed incontri tra giovani artisti di tutto il mondo per esaltarne i talenti sono la cifra che contraddistingue Luci della Ribalta, il festival che ha come direttrice artistica la cantante lirica Anais Lee e che si sta svolgendo per tutto il mese di agosto a Narni, con una puntata, il 28, a Terni. Un ponte che collega Narni con il mondo della musica classica ma anche con le tradizioni della Corea. I concerti si tengono nelle location storiche del centro e sono tutti a ingresso gratuito.
Pronta all'evento dell'estate anche Silvia Alunni, direttrice artistica di Visioninmusica, la rassegna di musica che si tiene ogni anno, d'inverno, al Gazzoli. Sempre a caccia di nuove location, Silvia Alunni quest'estate si sposta a Scheggino: il 28 agosto ci sarà Noa una delle voci internazionali più emozionanti. Nell'ambito del progetto La voce della terra, ideata e organizzata da Visioninmusica, l'interprete israeliana proporrà dal vivo, insieme al chitarrista, arrangiatore e direttore musicale Gil Dor, Or Lubianiker al basso e Gadi Serialle percussioni, il suo nuovo progetto discografico, Letters to Bach.
A Piediluco si è appena chiuso il festival Mirabileco, organizzato da Lucrezia Proietti. Musica classica, masterclass ed eventi culturali sulle rive del lago di Piediluco.
A San Gemini Virna Liurni ha portato musicisti, attori e danzatori di tango per il suo festival San Gemini classic mentre Cristiana Pegoraro ha appena chiuso, sempre a Narni, quasi un mese di eventi per il suo Narnia Festival. Un festival, anche questo dedicato alla musica classica, con risvolti sempre più internazionali, dato che una tappa della manifestazione si fa anche a New York. Come dire, le vie delle signore sono infinite. E costellate di note.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma