L'attore Silvio Orlando a Orvieto: «Qui imparo a suonare il piano per il mio prossimo film»

Martedì 1 Settembre 2020

ORVIETO In questa estate un po' anomala dal punto di vista turistico, numerosi sono stati gli avvistamenti, a Orvieto  di note personalità del mondo dello spettacolo e della cultura. Più volte anche Silvio Orlando, uno fra gli attori italiani più amati e stimati dal grande pubblico, si è soffermato a sorseggiare il caffè in un noto locale del centro storico orvietano.

Apprezzato per la profondità ed autenticità delle sue interpretazioni cinematografiche e teatrali (al Mancinelli, anni or sono, ottenne notevole successo con la pièce teatrale “Il nipote di Rameau”), Orlando ha trascorso le vacanze in una località agreste dei dintorni e ne ha approfittato per fare un salto a Orvieto ed approfondire con il Maestro Riccardo Cambri la conoscenza del pianoforte e della tecnica di approccio alla tastiera.

È difatti prossimo l’avvio delle riprese de “Il bambino nascosto”, film prodotto da Angelo Barbagallo per la regia di Roberto Andò, autore - quest’ultimo - dell’omonimo romanzo uscito nelle librerie ad inizio 2020 per l’editore “La nave di Teseo”; Silvio Orlando interpreterà il ruolo di un insegnante di pianoforte, il “maestro” (come viene chiamato nel quartiere napoletano in cui vive), che scopre un ospite imprevisto nel suo appartamento: Ciro, ragazzino di 10 anni in fuga dal padre camorrista. Il film sarà girato a Roma e Napoli.

“I nostri incontri al Teatro del Carmine rimarranno i momenti indimenticabili della mia estate 2020 - afferma il Maestro Cambri - è stato un privilegio conoscere personalmente Orlando, da sempre lo ammiro per la sua sensibilissima capacità espressiva. Considero un prezioso insegnamento la sua umiltà e la totale disponibilità ad imparare. Spero che lui conserverà un buon ricordo della nostra città”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA