Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Irene Grandi stasera a Trestina per
la prima data del nuovo tour: «Visita
al Palazzo e pranzo al tartufo. Cosa
c'è di meglio? Qui tanta bellezza»

Irene Grandi stasera a Trestina per la prima data del nuovo tour: «Visita al Palazzo e pranzo al tartufo. Cosa c'è di meglio? Qui tanta bellezza»
di Michele Bellucci
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Giugno 2022, 11:34

CITTÀ DI CASTELLO - Questa sera allo stadio "Lorenzo Casini" di Trestina si aprirà la stagione dei concerti estivi con la prima data del tour “Io in blues” di Irene Grandi. La cantautrice fiorentina, tra le voci più amate del pop-rock italiano degli ultimi vent’anni, è stata scelta per festeggiare la stagione 2021/2022 dello Sporting Club Trestina, conclusa con la permanenza nel campionato di serie D: «Sono felice di iniziare il tour in questo splendido posto - ha dichiarato la Grandi - con un concerto che parla di me attraverso un genere da cui viene tutta la musica contemporanea. Ho deciso di ripartire dalle radici, dopo un periodo difficile per tutti, quindi mi sono ispirata alle mie origini. Infatti io ho iniziato la mia carriera proponendo canzoni rock-blues nei locali della mia Firenze e da lì la mia voce ha preso forma. Quindi sarà un omaggio alla musica del mio cuore, quella che mi ha portato fortuna».

Quello di stasera sarà un concerto fatto di canzoni d’ispirazione blues internazionali e italiane, che spaziano dagli anni ‘60 fino agli anni ‘90: da Etta James a Otis Redding passando per Pino Daniele, Lucio Battisti e Mina. Non mancheranno poi canzoni tratte dal repertorio di Irene Grandi, in un arrangiamento in chiave rock-blues anche grazie alla presenza sul palco di un organo Hammond, suonato da Pippo Guarnera. Inoltre sul palco ci saranno Max Frignani (chitarre), Piero Spitilli (basso e contrabbasso) e Fabrizio Morganti (batteria). Dopo Gaetano Curreri e gli Stadio nel 2016 e Roby Facchinetti nel 2020, ora la dirigenza della società bianconera ha deciso di offrire a tifosi e appassionati di musica un’ulteriore ‘perla’. La Grandi ha commentato ieri sulle sue pagine Social “Quanta bellezza e quante iniziative in sinergia tra cultura, musica e sport! Dopo le interviste e la visita al palazzo anche un pranzetto al tartufo… e domani sul palco!!! Cosa c’è di meglio?!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA