Innamorati di Orvieto. Edizione zero della tre giorni dedicata all'amore

Martedì 28 Gennaio 2020 di Monica Riccio
Dopo l'ottimo successo di “Regalati Orvieto”, il claim turistico-commerciale ideato dal comune sotto il cui filo conduttore si sono svolti tutti gli eventi di Natale e Capodanno, è in arrivo a Orvieto un'altra iniziativa cittadina, stavolta dedicata all'amore e a chi si ama. “Innamorati di Orvieto” è infatti il titolo di una tre giorni dedicata all'amore, al bacio, alla musica, alle eccellenze del territorio.

I giorni sono quelli dedicati per tradizione all'amore, nel week di San Valentino, venerdì 14 febbraio, sabato 15 e domenica 16. Si comincia con la “Luna nel Pozzo”, nel giorno degli innamorati, con una notte romantica nel Pozzo di San Patrizio, in apertura notturna dalle 22.30 alla mezzanotte, con 72 coppie che si daranno il bacio più profondo del mondo dalle altrettante finestre che si affacciano sul pozzo. Le coppie saranno accompagnate giù per i 254 scalini da una visita guidata a tema, e potranno ammirare una suggestiva luna piena illuminata calata nei 54 metri del Pozzo di San Patrizio. Si tratta di un evento esclusivo dedicato appunto a 72 coppie (prenotazione obbligatoria al 0763/343768 – orvieto@sistemamuseo.it), con visita guidata, performance teatrale a cura di Sistema Museo, intermezzo musicale di archi a cura della Scuola Comunale di Musica di Orvieto "Adriano Casasole", degustazione di vini in collaborazione con il Consorzio Vino Orvieto e photo contest su Instagram.

Sabato 15, dalle 17.00 alle 20.00, è in programma invece “Serenata alla città” con musica dai balconi dei palazzi del centro storico, su corso Cavour, via del Duomo e piazza della Repubblica, concerti live delle band orvietane e, dalle 18.00 alle 20.00 nell'atrio del Palazzo dei Sette appuntamento con “Gusto, amore e... fantasia”, degustazione gratuita di prodotti tipici del territorio a cura del partnerariato Terre d'Orvieto.

Domenica 16 febbraio, infine, l’installazione artistica della Luna del Pozzo sarà visitabile gratuitamente dai residenti del Comune di Orvieto. 

“Un’edizione zero di una manifestazione con cui vogliamo festeggiare San Valentino ma soprattutto celebrare l’amore per Orvieto - spiega la siindaca e assessora alla Cultura e Turismo, Roberta Tardani - il titolo - prosegue - gioca con gli accenti, innamòrati che può diventare innamoràti, ed è dedicato a chi già ama la città, in primis gli orvietani, e a chi se ne innamorerà a prima vista, turisti e visitatori che ci auguriamo possano apprezzare questa iniziativa e scegliere di venire a scoprire Orvieto nel weekend di San Valentino. L’obiettivo di fondo è duplice: con la ‘Luna nel Pozzo’ cerchiamo di rinnovare l’esperienza di visita dei monumenti simbolo della nostra città e allo stesso tempo, nell’occasione della festa di San Valentino, tentiamo di destagionalizzare il turismo venendo incontro alle esigenze e alle richieste degli operatori del settore”. 

“E’ certamente un esperimento anche se abbiamo già in cantiere altre iniziative con cui ampliare il programma sin dal prossimo anno. L’idea di fondo - conclude - è quella di puntare nella prima parte dell’anno sulla città sotterranea, visto il crescente trend del turismo ‘underground’, per poi idealmente riemergere in superficie in primavera per tutte le manifestazioni legate alla storia e alla tradizione della nostra Città. Il tutto in maniera coerente con il calendario unico degli eventi ‘Orvieto DuemilaEventi’ che è ormai in via di definizione”.  


  © RIPRODUZIONE RISERVATA