Tamponi gratuiti al concerto di Sangiovanni, De Luca (5Stelle): «Chi lavora deve pagare, assurdo»

Tamponi gratuiti al concerto di Sangiovanni, De Luca (5Stelle): «Chi lavora deve pagare, assurdo»
di Aurora Provantini
3 Minuti di Lettura
Martedì 24 Agosto 2021, 21:56


TERNI - Il concerto di Sangiovanni continua a sollevare polemiche su polemiche. Per le associazioni  “Ephebia” e  “Attenti al Kane” doveva essere gratuito, dal momento che il Comune di Terni, che versa in uno stato di dissesto finanziario, decide di spendere 45mila euro individuati tra i fondi dell’ imposta di soggiorno, per organizzare l’evento.  Per i consiglieri d’opposizione quei soldi non andavano proprio spesi. Ma Sangiovanni è Sangiovanni, e i suoi fan hanno mandano sold-out lo spettacolo di domenica 29 agosto all’Anfiteatro Romano, in meno di un’ora nonostante il consto, anche quello criticato, di 35 euro.
Tutto deciso all’ultimo minuto. Un “miracolo” per l’assessora al turismo Elena Proietti, essere riusciti a portare la star di Amici a Terni. Considerata l’età media del pubblico, inferiore ai diciott’anni, ci si è posti il problema di come facilitare l’ingresso a chi non è ancora in possesso del Green pass. Allora la Regione Umbria mette a disposizione tamponi rapidi per tutte le ragazze e i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 18 anni che ancora non hanno concluso il ciclo vaccinale, in possesso del biglietto per il concerto, effettuabili presso la farmacia comunale di Porta Sant’Angelo.  La direzione sviluppo economico del Comune di Terni dirama addirittura una nota: «Tamponi gratuiti, per chi ha acquistato il biglietto  e non ha il Green pass. I test verranno fatti, su prenotazione, presso la farmacia comunale di viale Porta San'Angelo, dalle 8 alle 19 di sabato 28 e dalle 8 alle 14 di domenica 29».
Per il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Thomas De Luca è davvero troppo. «Se ci si deve sottoporre a tampone per lavoro occorre pagare e se si va al concerto di Sangiovanni, e solo a quello, i tamponi diventano gratis, un’assurdità» – sbotta De Luca.

«Sto predisponendo in queste ore un'interrogazione urgente alla giunta regionale – dichiara De Luca - per sapere se corrisponda al vero che la Regione Umbria abbia fornito tamponi antigenici gratuiti che verranno erogati esclusivamente per i possessori del biglietto del concerto di Sangiovanni. Pochi giorni fa, infatti, l'assessora del Comune di Terni, Elena Proietti, ha dichiarato in una conferenza stampa  “la Regione ci ha mandato i tamponi per chi non ha il green pass e non potrebbe accedere al concerto». Chiedo di sapere la regione di tale scelta». E sarà polemica fino alla sera dell’arrivo di Sangiovanni a Terni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA