Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il campionissimo della Nazionale superstar degli Europei Leonardo Spinazzola atteso alla Giostra della Quintana di Foligno.

Il campionissimo della Nazionale superstar degli Europei Leonardo Spinazzola atteso alla Giostra della Quintana di Foligno.
di Giovanni Camirri
3 Minuti di Lettura
Sabato 17 Luglio 2021, 09:40 - Ultimo aggiornamento: 18 Luglio, 10:13

FOLIGNO - Nelle ore in cui si apprende che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito «motu proprio» onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica ai giocatori e allo staff della Nazionale, uno di quei nuovi cavalieri è stato invitato alla Giostra della Quintana. E non poteva che essere il folignate Leonardo Spinazzola cavaliere che insieme ai compagni della Nazionale ha firmato l’impresa. E alla Giostra – non si sa ancora se per la Sfida di agosto o la rivincita di Settembre – se l’invito sarà accolto ci sarà ad assistere l’undicesimo cavaliere: Leonardo Spinazzola. A confermare a Il Messaggero l’invito partito da Palazzo Candiotti è il presidente Domenico Metelli contattato sui temi delle Giostre della ripartenza.

Presidente, il campionissimo Spinazzola è stato invitato?

“Non potevamo non invitare Leo Spinazzola. Ora attendiamo di capire se potrà essere presente e, in caso di possibilità, quando lo sarà tra agosto e settembre”.

La fase attuale, ben diversa da quella dell’anno passato, come si prospetta dal punto di vista della sicurezza?

“Come Quintana e come città ci auguriamo tutti che si possano vivere le Giostre in maniera aperta. Ovviamente, come siamo già stati ampiamente capaci di dimostrare, nel massimo rispetto dlele regole, del distanziamento e utilizzando e indossato tutti i previsti dispositivi”.

Quindi come ci si prepara?

“Come sistema Quintana siamo pronti. Come tutti ci atteniamo alle regole generali e quindi siamo in attesa di capire se e quali disposizione ci saranno. E’ ovvio che tutti attendiamo una Quintana diversa da quella dell’anno passato e che quindi possiamo definire in senso lato “aperta”. Fortunatamente anche l’andamento della pandemia è mutato. Si stanno tenendo sotto controllo i contagi ma non dimentichiamo che ricoveri e decessi sono quasi azzerati”.

Un programma diverso, quindi, per la Sfida di agosto?

“Un programma sobrio, ma intenso che prenderà il via il 24 con l’investitura di tutti e 10 cavalieri in contemporanea, cosa mai fatta prima. Poi si salirà in Comune e ogni rione srotolerà la propria bandiera. Il giorno seguente ci saranno le prove ufficiali al Campo de li Giochi”.

Bene la sobrietà, ma qualche sorpresa ci sarà?

“Stiamo ragionando su qualche possibile sorpresa ma non voglio ne posso anticipare nulla”.

Passiamo alle taverne.

“Ci sarà un’apertura di una decina di giorni e si opererà in totale rispetto delle normative anti Covid così come già avvenuto l’anno passato. Le taverne saranno in “modalità sicura” nel rispetto delle disposizioni a tutela della salute. E sapranno dimostrare ancora una volta le capacità del Popolo della Quintana”.

Ed ora tutti in attesa della risposta di super Spinazzola. Tutti lo vogliono alla Giostra della Quintana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA