Giostra della Quintana di Foligno, Michelangelo Fondi del rione Pugilli apre le prove ufficiali dell'edizione de La Sfida

Giostra della Quintana di Foligno, Michelangelo Fondi del rione Pugilli apre le prove ufficiali dell'edizione de La Sfida
di Giovanni Camirri
3 Minuti di Lettura
Sabato 24 Luglio 2021, 14:15

Sarà Michelangelo Fondi per il rione Pugilli ad aprire la sessione di prove ufficiali in programma domani alle 21 al Campo de li Giochi “Marcello Formica e Paolo giusti”. È quanto apprende Il Messaggero in relazione all’ordine di partenza della prima tornata. A seguire toccherà agli altri nove binomi di giostra. Eccoli dal secondo al decimo a scendere sull’otto di gara: Ammanniti, con Tommaso Finestra; La Mora, Mattia Zannori; Giotti, Daniele Scarponi; Cassero, Luca Innocenzi; Spada, Massimo Gubbini, Spada: Morlupo: Alessandro Candelori; Croce Bianca, Lorenzo Paci; Badia Lorenzo, Melosso; Contrastanga Pierluigi Chicchini. Come aveva ricordato nell’articolo di ieri de Il Messaggero, il magistrato di Giostra Lucio Cacace, responsabile della Commissione Tecnica: “è tutto pronto, i binomi sono pronti a fare la loro parte in vista della Sfida del 7 agosto”. Ciascun rione potrà effettuare, come da regolamento, tre tornate e potrà schierare 3 diversi cavalli. Un aspetto, quest’ultimo, che oltre a consentire un test ulteriore al destriero ha spesso pure lo scopo di tutelare, blindandole, le scelte di scuderia così da non rivelare quale sarà il cavallo che correrà effettivamente la Giostra della Quintana.

IL SUMMIT

Intanto ieri a Perugia c’è stata una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e si è parlato anche di Quintana. A confermarlo a Il messaggero è il presidente dell’Ente Giostra della Quintana, Domenico Metelli. “è stato un primo confronto ufficiale per definire, alla luce del nuovo Decreto Draghi, quali saranno i punti dove si dovrà andare ad effettuare un “labor limae”, e ciò degli aggiustamenti o delle modifiche in relazione alle nuove disposizioni in materia di Contrasto al Covid. Disposizioni che entreranno in vigore il 6 agosto e la Giostra della Sfida si corre il giorno seguente. Voglio ringraziare il prefetto di Perugia, Armando Gradone, il questore Antonio Sbordone e tutti i vertici delle forze dell’ordine presenti per la disponibilità al confronto”. Un confronto fondamentale in questa fase in particolare dove è interesse di tutti seguire le disposizioni in materia di contrasto al Covid. Ed anche questa volta, come è facile immaginare, la Giostra della Quintana saprà dimostrare le sue grandi capacità. Ragionando sull’esperienza del settembre dell’anno passato va da se che i temi al centro del confronto sono quelli legati agli eventi, al Corteo Storico, alla capienza del “Campo de li Giochi”. La prossima settimana il confronto proseguirà e si capirà definitivamente, anche alla luce delle disposizioni del nuovo Decreto Draghi, cosa e se cambierà, e come si procederà sempre nell’ottica di offrire un grande spettacolo nel rispetto delle regole collettive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA