Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Perugia, Ginetta l'asinella in fin di vita: i pitbull del vicino hanno tentato due volte di sbranarla

Ginetta, l'asinella aggredita
di Egle Priolo
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Agosto 2022, 07:54

PERUGIA - Due aggressioni in due settimane. Con due pitbull che sono entrati in giardino, si sono avvicinati al paddock e hanno letteralmente cercato di sbranare la vecchia Ginetta. Ginetta, al secolo Alcantara, è un'asinella sarda che per anni è stata una delle attrazioni della Città della domenica e che adesso è “in pensione” a casa della famiglia di Monte Malbe che l'ha adottata.

Purtroppo però il paddock di famiglia da tempo è diventato – secondo la denuncia fatta ai carabinieri dalla proprietaria – il terreno delle scorribande notturne di due pitbull di un vicino. La prima a luglio, la secondo l'altra notte, con Ginetta che ha riportato profondissime lesioni alle zampe, al ventre e anche alla testa e alle orecchie. È stata curata ed è sotto antibiotici, ma le sue condizioni sono molto gravi, nonostante i 30 giorni di prognosi inizialmente previsti dal veterinario che l'ha amorevolmente ricucita. Ma mentre la famiglia si aggrappa alla speranza delle cure, le due aggressioni sono finite sul tavolo dell'ufficio denunce dei militari della Stazione Fortebraccio, in cui si ipotizza il reato di omessa custodia e malgoverno di animali. Secondo la famiglia, infatti, che ha raccolto le testimonianze di altri vicini, i due cani scapperebbero spesso dalla loro casa, spaventando chi abita lì intorno e non rispondendo ai comandi dei loro proprietari. Una situazione che crea disagio ai vicini e che ha messo in pericolo di vita Ginetta, mentre l'altra asina di famiglia, Ombretta, si è salvata pare per un'indole più combattiva e una taglia maggiore. La speranza è che anche l'asinella più debole e già ferita si possa riprendere dalle conseguenze delle due aggressioni, mentre i carabinieri accerteranno lo svolgimento dei fatti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA