Morta Francesca Trotti, avvocatessa di Terni: da un mese era ricoverata per il Covid

Venerdì 16 Aprile 2021 di Corso Viola di Campalto
Covid a Terni, muore l'avvocatessa Francesca Trotti: da un mese era ricoverata per il virus

TERNI L’avvocatessa ternana Francesca Trotti è morta dopo aver combattuto per un mese in un letto della Terapia intensiva del Santa Maria contro il Covid, che torna a colpire in modo pesante il mondo forense ternano. Che ha già pagato un prezzo elevato con la scomparsa di Massimo Proietti, le cui battaglie per la giustizia hanno fatto la storia recente della città, e di Romano Sciarretta, una vita passata a dare battaglia nelle aule del tribunale.
La professionista di 63 anni, i primi giorni di marzo aveva accusato i sintomi evidenti del virus, successivamente confermati dall’esito del tampone cui si era sottoposta. Poi, il quadro clinico della stimata professionista si è aggravato nel giro di poche ore. Dopo il trattamento domiciliare sono subentrate importanti difficoltà respiratorie, che hanno costretto i medici al suo ricovero in ospedale. Poi, un’operazione chirurgica improvvisa per una grave infiammazione  il trasferimento il 14 aprile scorso al reparto di Rianimazione. Le sue condizioni sono poi peggiorate, giorno dopo giorno. Giovedì pomeriggio il suo cuore ha cessato di battere.

Covid a Lecce, contagiato in ospedale durante un controllo al cuore: muore a 37 anni


Cresciuta nello studio legale di Paolo Crescimbeni, la professionista è stata in prima linea nella difesa di imputati finiti nei guai per traffico di stupefacenti. Tra le arringhe più recenti quelle legate al processo scaturito dall’operazione Montana con cui l’antidroga della squadra mobile smantellò, tre anni fa, una banda dedita allo spaccio di droga. Francesc Trotti infatti faceva parte del gruppo di legali impegnati nella difesa delle quattordici persone arrestate e poi finite a giudizio per una delle più significative operazioni antidroga degli ultimi anni. Ma è stata anche un’apprezzata civilista. 


Per anni ha lavorato nello studio in via Primo Maggio insieme al collega Giuseppe Ciancarelli, stravolto per la notizia arrivata in serata: «Ho diviso questo studio con lei per 27 anni, purtroppo all’inizio Francesca ha sottovalutato i sintomi e h fatto il tampone solo dopo aver saputo che un suo conoscente era risultato positivo, poi è andato tutto storto ed è stata operata d’urgenza anche per una diverticolite, da quel giorno non si è più ripresa. Anche se pochi giorni abbiamo avuto un barlume di speranza sulle sue condizioni perché è stata estubata per due giorni. Ma poi la situazione è peggiorata di nuovo. Un nuovo e gravissimo lutto per il mondo forense ternano, e c’è chi ci ha accusati di essere dei salta file e di esserci approfittati dei vaccini, siamo tra le categorie più colpite per l’affollamento dei tribunali. E ci sono stati tanti altri colleghi che sono stati male per aver incontrato questo terribile e subdolo virus». 

 Profondo il cordoglio dell’Ordine degli avvocati di Terni, presieduto da Francesco Emilio Standoli, che a nome di tutti gli iscritti si stringe attorno ai familiari della professionista, in un momento così difficile: «Con profondo dolore e infinita tristezza – è la nota dell’Ordine – comunichiamo la scomparsa dell’avvocato Francesca Trotti. Conserveremo sempre il suo prezioso ricordo di professionista eccellente, donna gentile, sorridente e disponibile. Al fratello, ai parenti e a tutti i colleghi che a vario titolo hanno avuto il privilegio di collaborare con lei, giunga il più sentito cordoglio di tutti gli avvocati di Terni».Oggi alle 12 gli stessi avvocati si incontreranno per dare vita ad un minuto di silenzio in ricordo di Francesca Trotti.

Muore per il Covid a 25 anni, Claudia era icona dei volontari del primo lockdown

 

 

Ultimo aggiornamento: 17 Aprile, 08:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA