Foligno, via Piermarini si fa più bella grazie a residenti, commercianti e rione Contrastanga

Venerdì 23 Aprile 2021 di Giovanni Camirri
Foligno, via Piermarini si fa più bella grazie a residenti, commercianti e rione Contrastanga

FOLIGNO - “Con una iniziativa comune, i commercianti e i residenti hanno deciso di abbellire via Piermarini, la nostra via!”. A renderlo noto il rione Contrastanga guidato dal priore Carlo Mattioli. “Con l'arrivo della primavera – viene spiegato - , oggi più che mai c'è tanta voglia di tornare a respirare aria nuova e vivere a colori. Per questo motivo abbiamo risposto “presente” a questa iniziativa quando ci è stato proposto di partecipare all’addobbo di via Piermarini con piante e fiori. Il Rione Contrastanga si sente parte integrante del nostro quartiere e della nostra città, ed è per questo che abbiamo accolto molto positivamente la richiesta di dare un tocco floreale a terrazzi, balconi e finestre. In questi giorni, chiunque è passato dalle nostre parti ha già potuto notare la bellezza che i fiori hanno dato alle nostre storiche mura. Chi invece ancora non ha avuto l'occasione di fare un salto in via Piermarini, non deve far altro – è la conclusione - di venirci a trovare!”. Davvero una buona notizia che spiega come si possa rendere ancor più piacevole una via e come lo si fa collaborando. Una idea che parte da una strada storica del centro che fa da cerniera tra Corso Cavour e via Umberto I e che, anche in altre forme, può essere sicuramente imitata. In centro ci sono già altri esempi di abbellimento ma non sono organici. Nel senso che ci sono scorci dove la sensibilità dei singoli ha contribuito a renderli più gradevoli e davvero suggestivi. Se si potesse ragionare su un piano diffuso che favorisca questo tipo di attività, riassumendo il tutto nel miglioramento del biglietto da visita che si da dei luoghi, di sicuro in tanti sarebbero pronti a fare la loro parte. La novità di via Piermarini è quella del coinvolgimento di tutte le sue espressioni in un progetto unitario. Spesso basta un pizzico di volontà e piccoli interventi per fare cose grandi. Foligno, ben più di tantissime altre città, ha una vocazione che riassume il suo essere: è in piano. Questa sua caratteristica favorisce l’utilizzo corretto del tempo attraverso il muoversi spostandosi a piedi o in bicicletta. Modalità che permettono di osservare apprezzando e quindi approfondendo i luoghi. Proprio per questo un progetto coordinato e contestualmente semplice potrebbe davvero migliorare il già buon biglietto da visita della città. Ed inoltre il tutto potrebbe essere esteso anche alla periferia e alle frazioni arrivando così ad ottenere un miglioramento corale. L’inizio è davvero buono e la speranza è che quello di via Piermarini possa non rimanere un caso isolato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA